Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 10/04/2016 da Gabriele Li Mandri

Milan-Juventus 1-2: i bianconeri sbertucciano il Diavolo

Milan-Juventus
(Foto: Lapresse)

Tutto si può dire al Milan, tranne che non ci abbia provato. Dopo sette giorni di ritiro imposto dal mister Mihajlovic, i rossoneri si sono presentati a San Siro con i nervi a fior di pelle, seriamente intenzionati a fare un favore al Napoli (che giocherà domenica) e a bloccare sul nascere la fuga scudetto juventina.

Purtroppo per il Diavolo, e lui dovrebbe saperlo meglio di tutti, le buone intenzioni valgono solo per piastrellare le strade dell’inferno. Ed infatti San Siro, che inferno non è più da anni (o quanto meno non per gli avversari), ha visto i rossoneri soccombere quasi stoicamente, dopo 90 minuti passati a pressare la Juve in modo inverosimile e anche un pizzico autolesionistico. Dopo il palo di Abate ed il gol di Alex sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sono emerse tutte le lacune di una rosa fisicamente alla frutta, psicologicamente distrutta e soprattutto male assortita.

Certo, va specificato che la Juve ha reagito trovando un pareggio estemporaneo con Mandzukic, addirittura su assist di Buffon, e favorito da un incredibile orrore della difesa milanista. E poi ha certificato il tutto chiudendo per 15 minuti i milanisti nella propria area di rigore, facendo pensare ad una prevedibile debacle rossonera nel secondo tempo. 

Ed invece, del tutto inaspettatamente, è stato il Milan a tirar fuori l’orgoglio e a ricacciare la Juve all’indietro, spaventandola come forse nessuno era ancora stato in grado di fare in Serie A. E probabilmente la partita l’avrebbe pure vinta il Milan, se Buffon non avesse deciso di parare un qualcosa di incredibile a Balotelli, ad un metro dal possibile vantaggio schizzato, poi, sulla traversa. Da lì s’è capito che la fortuna quest’anno non sta di casa a Milano.

Dopo aver colto un palo mostruoso su una punizione di Pogba, la Juve è andata sul velluto. Con i milanisti letteralmente sfiancati da un’ora di pressing, i bianconeri hanno giganteggiato trovando il vantaggio in una situazione perfetta per rendere il momento milanista più tragico del dovuto: calcio d’angolo, spintarella galeotta di Pogba su Abate, tiraccio che rimbalza per terra e supera Donnarumma con un pallonetto di fantozziana memoria. Addio sogni di rivalsa rossoneri, e benvenuta fuga a strisce.

Gabriele Li Mandri


 

ALTRE NOTIZIE

Pallacanestro Trapani, Pianegonda ceduto in prestito al Kleb Basket Ferrara
«La Pallacanestro Trapani comunica la cessione in prestito di Tommy Pianegonda al Kleb Basket Ferrara, società che milita nel campionato di ser...
Leggi tutto
Assegnato alla Città di Trapani il premio
Assegnato alla Città di Trapani il premio “Naxoslegge” per l´importante promozione della cultura effettuata i...
Leggi tutto
Santangelo: "Ambulatorio marittimi di Trapani, richiesto intervento del Ministero per trovare soluzione"
Dal 31 marzo scorso il ceto marittimo trapanese si ritrova costretto a recarsi nei locali del SASN di Mazara del Val...
Leggi tutto
Da giovedì a Trapani il masterclass sul vivere sano per gli "over 64" indetto dall´Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI)
A Trapani da giovedì a sabato il masterclass regionale del progetto “Allena il modo di vivere lo Sport” riservato agli “over 64” indetto dall’U...
Leggi tutto
Situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi sempre più insostenibile. Le dichiarazioni del sindaco Forgione
«La situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi è sempre più insostenibile e sta ponend...
Leggi tutto
ASSARMATORI rilancia la sua formula per la continuità territoriale
“Muoversi liberamente sull’intero territorio nazionale è un diritto costituzionale fondamentale, e le norme sulla continuità territorial...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web