Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 17/02/2016 da REDAZIONE REGIONALE

UILPA POLIZIA PENITENZIARI SICILIA

UILPA
SI TRASMETTE L´ALLEGATA LETTERA PER SCONGIURARE L´IPOTESI DI SOPPRESSIONE DELLA BASE NAVALE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA DI FAVIGNANA,.
INOLTRE SI E´ RICHIESTO AL SINDACO DI FAVIGNANA UN CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO INVITANDO SENATORI E DEPUTATI REGIONALI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI.
SI RINGRAZIA

IL COORDINATORE REGIONALE UILPA POLIZIA PENITENZIARI SICILIA
Gioacchino Veneziano

Oggetto: BASE NAVALE POLIZIA PENITENZIARIA FAVIGNANA
- ipotesi di soppressione Base Navale Polizia Penitenziaria Favignana-
- richiesta consiglio comunale straordinario
– invito senatori e deputati regionali -
Egregio Sindaco, Illustrissimi Senatori, Autorevoli Deputati, Esimio Guardasigilli, Eminente Capo del
Dipartimento, Distinto Prefetto,
il 25 settembre 2011, dopo 3 anni di lavori ed una spesa di circa 11 milioni di euro, è stata inaugurata la
nuova Casa di Reclusione di Favignana intitolata a Giuseppe Barraco, Agente Scelto di Polizia Penitenziaria che
prestava servizio alla Base Navale di Favignana, in qualità di Nocchiere Motorista. Il 21 dicembre 1991, nel
corso di una burrasca, nonostante fosse libero dal servizio, non esitò ad aiutare i colleghi per assicurare gli
ormeggi di una motovedetta del Corpo perdendo la vita durante le operazioni di ancoraggio.
Fatta questa introduzione, la Base Navale della Polizia Penitenziaria a Favignana è presente da più di 6
lustri, e ha svolto più di 100 interventi in occasione di malori o incidenti sia in mare che sulla terraferma, è
stata impegnata nei casi di sbarchi di migranti, e con le due motovedette d´altura classe V. sta coadiuvando le
operazioni di controllo nell´area marina protetta delle isole Egadi, la più grande d´Europa con i suoi 53.992
ettari di mare come prevede l´accordo con l´Amministrazione Penitenziaria al fine di potenziare le attività di
vigilanza, durante il periodo estivo, sui pescatori di frodo.
Il Servizio Navale avrebbe dovuto costituire un supporto operativo logistico alla struttura
penitenziaria,oltre ad essere uno strumento di controllo dell´arcipelago delle isole Egadi.
2
Detto questo, fermo restando i motivi che hanno costretto il personale della “Navale” a “non operare” a
pieno regime nei compiti istituzionali, lo stesso servizio pare abbia un costo annuale di poco superiore alle
20.000 euro.
Quindi il rischio di vedere cancellare da Favignana una "Forza dello Stato" che costituisce un presidio di
legalità per il territorio isolano, appare incredibile, anche perché il motivo principale dell´ipotizzata chiusura è
forse il risultato di una inattività operativa. Chiariamo da subito che i poliziotti non sono stati messi in
condizione di svolgere il servizio delle traduzioni dei detenuti/internati dalla terraferma all’isola e viceversa.
In realtà facendo quattro conti, nell’anno 2015, sono stati trasferiti tramite aliscafi e/o motonavi quasi
100 detenuti, impiegando pressappoco 400 unità di Polizia Penitenziaria del Nucleo Traduzioni e
Piantonamenti di stanza presso la Casa Circondariale di Trapani.
Un lavoratore del comparto sicurezza ha un costo lordo giornaliero di circa €.100 euro, la spesa del
servizio scelto dall´Amministrazione Penitenziaria (non usando la Polizia Penitenziaria della Navale), si aggira a
quasi €.400.000 annue, senza considerare l´acquisto degli abbonamenti alla società di navigazione Siremar.
Ovviamente bisogna calcolare gli intermezzi di tempo che subiscono le scorte che devono attendere ed
attenersi agli orari ufficiali della compagnia. Naturalmente non è misurabile la “spesa” in termini di rischio che
si cagiona trasportando persone detenute in con mezzi “civili”, esponendo ad un forte pericolo non solo chi
opera, ma anche i cittadini che si trovano a spostarsi con i già citati mezzi pubblici.
Il Ministro della Giustizia Onorevole Andrea Orlando ed il Capo della Polizia Penitenziaria Presidente
Santi Consolo devono sapere che la traduzione di un detenuto andata e ritorno con le motovedette della
“Penitenziaria” avrebbe un costo di circa €.60 (sessanta) per il consumo di gasolio, e l’equipaggio imbarcato
potrebbe concorrere alla composizione della scorta, con risparmi di spesa enormi.(!)
Per tutti i motivi esposti, che rafforzano la certezza che l´eventuale soppressione della Base Navale della
Polizia Penitenziaria a Favignana rappresenterebbe un colpo ai cittadini Egusei, perché siamo convinti che un
giusto impegno porterebbe indubbi vantaggi sia di risparmio, che di sicurezza, salvaguardando un presidio di
legalità e sicurezza e senza imbarazzo anche i posti di lavoro del personale della Navale ad una delle più
antiche e gloriose specializzazioni del Corpo di Polizia Penitenziaria.
All´Onorevole Guardasigilli Andrea Orlando e al Capo del Dipartimento Presidente Santi Consolo si invia
la presente nella certezza che prenderanno a cuore la questione e metteranno in campo le migliori energie per
consentire la permanenza della Polizia Penitenziaria della Base Navale a Favignana.
Il Segretario Generale della UILPA Polizia Penitenziaria Angelo Urso è pregato di supportare la presente.
Pertanto si esorta il Signor Sindaco di Favignana dott. Giuseppe Pagoto ad indire un Consiglio Comunale
straordinario, invitando i Senatori della Provincia di Trapani e i Deputati eletti all´ARS, prendendo atto che già
in sede di consiglio comunale di ieri 16 febbraio 2016 ne ha fatto richiesta.
Nell´attesa di cortese e di urgente riscontro, si rinnovano sentimenti di viva cordialità.
Gioacchino VENEZIANO
Coordinatore Regionale
UILPA Polizia

 

ALTRE NOTIZIE

Orlandina Basket Vs 2B Control Trapani: 83-86
Capo d’Orlando. Nell’ultima amichevole stagionale, la 2B Control Trapani conquista un’altra vittoria nel derby. Il finale dice 83-86 per i granata seb...
Leggi tutto
Nel parco di “Villa Maddalena”, inaugurazione del Panathlon Club Arenzano
Nel parco di “Villa Maddalena”, alla presenza della Dott.sa Giovanna Damonte, Assessore delegata del Sindaco, del Dott.Davide Ulivieri, Assessore allo...
Leggi tutto
Il diciottenne Christian Lanciano sul podio nei campionati mondiali di Karate in Romani
Si sono appena svolti in Romania dal 23 al 26 settembre, nella città di Cluj Napoca (capoluogo della Transilvania), i Campionati mondiali di Ka...
Leggi tutto
in Messina, il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo, ha rivolto un saluto di benvenuto ai nuovi Comandanti provinciali di Sicilia e Calabria
Presso la Caserma “Bonsignore” in Messina, il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo, ha ri...
Leggi tutto
Spara contro la casa del fratello. Carabinieri sequestrano un arsenale di armi clandestine. In carcere un cinquantaquattrenne
Ieri mattina i Carabinieri di Partanna hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del T...
Leggi tutto
TRAPANI: FAST & FURIOUS IN VIA FARDELLA DENUNCIATI 2 GIOVANI DAI CARABINIERI
Nel corso della notte di ieri sono i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno denunciato due giovani intenti a gareggiar...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web