Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 03/02/2016 da Umberto Crispo

USB VIGILI DEL FUOCO SICILIA; DICHIARAZIONE AGITAZIONE A LIVELLO REGIONALE

USB
Oggetto: dichiarazione dello stato d’agitazione di categoria-volontà di promuovere lo sciopero regionale della categoria Vigili del Fuoco - richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o legge 83/2000 e successive modifiche.

È stato ormai consolidata la complessità dei problemi a vario titolo con cui la Regione Sicilia manifesta pesanti difficoltà nel risolvere le questioni sollevate nei singoli stati di agitazione dei singoli Comandi Provinciali, promossi dalla scrivente OS attraverso l’articolazione delle proprie strutture USB VVF in ambito territoriali isolani.
Sono stati innumerevoli i tavoli di conciliazioni consumati dinnanzi la massima autorità regionale di comparto nelle quali si è rivelato un costante impegno per la risoluzione delle controversie sindacali, sia da parte del Direttore Regionale con funzioni di Presidente della Commissione paritetica, sia anche da parte dei rispettivi Comandanti Provinciali, delegati dall’Amministrazione Centrale a dirigere i singoli Comandi isolani.
Ebbene nonostante i ragguardevoli impegni delle parti che rappresentano l’Amministrazione, così come risulta nei diversi verbali di conciliazione, ultimo quello del comprensorio di Catania di giorno 12 u.s. (allegato1), ma anche quelli precedenti del 01/09/2015 (allegato2) e quello del 23/04/2015 (allegato3), nei quali verbali risulta chiaramente espressi equivalenti questioni per le quali si continua a sollevare simili vertenze locali ma, come già detto, nonostante gli impegni delle parti intervenute, pochi sono stati gli effetti risolutori, anche parziali.
Inoltre si ravvisa l’eccessivo abbandono della sede di Pantelleria per la quale, ricordiamo, la scrivente ha sollevato ben 5 stati di agitazione provinciali e nonostante la circolare per la mobilità nazionale volontaria a domanda, i posti messi a concorso NON risultano per nulla soddisfacenti sulla base del fatto che allo stato attuale ancora persiste quanto ineccepibilmente dichiarato nei diversi processi di conciliazione consumati da oltre un anno, ultimo della quale l’incontro in data 07/10/2015 (allegato4); è tra l’altro ci risulta l’intenzione da parte dell’Amministrazione di Trapani di assegnarne ulteriormente con procedure d’ufficio. Tuttavia per una più completa lettura si allegano i verbali di conciliazione sulla questione della isola minore di Pantelleria, così numerati: 5-6-7-8-9-10.
Ricordiamo che la questione sulle Isole Minori vale anche per le altre 2 isole; Lipari e Lampedusa e pertanto si estendono le competenze territoriali ad altri 2 comandi provinciali; quello di Messina e di Agrigento. In quest’ultimo è ormai notizia di attualità l’annoverata questione degli Uomini e Mezzi. Circostanze che meritano attenzione nelle opportune sedi del Dipartimento poiché in Direzione Sicilia se ne è parlato fin troppo, concretizzando le azioni con interventi tampone; condizione che non garantiscono l’efficienza del Soccorso e l’incolumità dello stesso operatore.
Non sono di meno anche le criticità dei comandi fin qui non citati; Ragusa Siracusa, Enna e Caltanissetta e della sua Capitale di Regione; infatti si soffre di carenze a vario titolo parallelamente agli altri; e cioè interventi strutturali sulle Sedi di Servizio non più tollerabili, sulla fornitura di nuovi mezzi per il Soccorso Tecnico Urgente evitando un inutile spreco per interventi di riparazione sia meccanica che statica su quei mezzi ormai eccessivamente usurati dalla peculiarità del loro stesso impiego, carenza di Risorse Umane con continue mobilità di assestamento tra le diverse Sedi periferiche dei vari Comandi nonostante numerosi di esse, seppure decretate da un minimo di SD1 ad un massimo di SD5 e che per altro quelle classificate in SD1 (Decreto 100 capo del Corpo) risulteranno necessariamente NON operative a causa dell’abbattimento dei richiami dei VVD, seppure tassativi per completare la settima unità; ma anche le sedi centrali, soffrono pesantemente della carenza di risorse umane anche per effetto degli ex art. 134 i quali in Sicilia raggiungono un elevatissimo numero (circa 140); e per finire le risorse Finanziarie assegnate al Centro Unico di Spesa dell’intera Sicilia, sofferente a causa delle esigue somme assegnate!
Particolare attenzione NON è stata posta sulle sedi di servizio della “Flotta Navale” Regionale e del Nucleo Sommozzatori di Catania per effetto dell’eccessivo ridimensionamento delle risorse umane in loco assegnate.
Per quanto fin qui esposto, la scrivente OS ravvisa l’urgenza di interventi immediati da parte del Ministero dell’Interno, del Dipartimento e di tutte le Autorità in indirizzo!
Per i motivi sopra descritti si dichiara lo stato di agitazione della categoria e conseguentemente si chiede alle Autorità in indirizzo l’attivazione della procedura della prima fase di conciliazione preventiva.
Si invitano tutte le Amministrazioni sia Regionale che Provinciali VV.F. di tutta la Sicilia, ad astenersi nell´adottare iniziative che siano pregiudizievoli per le posizioni dei Lavoratori interessati dal contenuto del conflitto summenzionato.



 

ALTRE NOTIZIE

Erice: è tempo di Festa FedEricina dal 24 al 26 settembre 2021 Torri del Balio
Prenderà il via venerdì 24 settembre la settima edizione della Festa FedEricina, la manifesta...
Leggi tutto
Castellammare del Golfo: il sindaco, Nicolò Rizzo, assolto nel processo "Cutrara"
"L´affermazione della verità e della giustizia nella quale ho sempre riposto piena fiducia. Ho sempre agito con trasparenza per il bene c...
Leggi tutto
Palermo, dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio una donazione alla Missione “Speranza e Carità” di Biagio Conte
Sua Altezza Reale la Principessa Beatrice di Borbone delle Due Sicilie, Gran Prefetto Costantiniano, ha donato due tonnellate di pasta alla Missione "...
Leggi tutto
Palermo, successo per la RestArt con quasi 19 mila visitatori e 30 siti aperti anche nelle ore serali
Successo per la seconda edizione di Restart Palermo, con quasi 19 mila presenze e un incremento di circa il 30% risp...
Leggi tutto
Nasce Sostenabitaly, la community che accompagna persone, imprese e organizzazioni verso la sostenibilità integrale
Un tour per lanciare il progetto.
I Two Twins viaggeranno per l’It...
Leggi tutto
Water Fire Triathlon Etna: Luca Mancuso un uomo solo al comando
Vale la pena di scomodare Paolo Alberati per raccontare l’impresa unica al mondo di Luca Mancuso, 45 anni, agente di...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web