Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 18/01/2016 da Umberto Crispo

PALLACANESTRO TRAPANI-TORTONA 84-76, TABELLINO E CRONACA

PALLACANESTRO
Pallacanestro Trapani–Tortona 84-76 (15-20; 35-34; 58-48)
Pallacanestro Trapani: Mays 22, Renzi 20, Tommasini 12, Chessa 5, Ganeto 6, Viglianisi 5, Filloy 2, Griffin 12, Gloria ne, Molteni ne. All. Ducarello.
Tortona: Spissu 18, Reati 20, Marks 7, Simoncelli 2, Garri 4, Maghet, Anonietti, Iannilli 11, Brooks 14, Bianchi ne. All. Cavina.

Arbitri: NOCE SERGIO di LATINA (LT), LONGOBUCCO ANDREA di CIAMPINO (RM) e D´AMATO ALEX di ROMA (RM).

Spettatori: 2497

TRAPANI. Vittoria convincente per la Pallacanestro Trapani, che riesce ad agganciare Tortona al terzo posto in classifica. Si preannunciava una sfida complessa per gli uomini di coach Ducarello, contro una formazione solida, rodata e affidabile come quella allenata da Demis Cavina, e i granata sono riusciti a spuntarla con merito. L’inizio di gara racconta di come le mani degli atleti in campo siano roventi fin da subito: in particolare quelle di Reati e Spissu, che colpiscono da fuori con efficacia e portano gli ospiti immediatamente in vantaggio (4-12 al 4’). La risposta granata è veemente, guidata da Renzi, ma Tortona non si lascia intimorire e rimane avanti, giocando con raziocinio. In avvio di secondo quarto, Trapani cerca la reazione emotiva e prova a mettere in campo maggiore energia. Viglianisi, Chessa e Filloy entrano dalla panchina e danno linfa vitale alla propria squadra, mentre Griffin e Brooks combattono tra di loro con enorme forza muscolare, sui due lati del campo. Cavina sfodera anche un po’ di zona, ma Trapani rosicchia un punto per volta e trova la parità, con due liberi di Chessa. Poi anche il vantaggio, per merito di Griffin e Viglianisi (ottimo il loro contributo in questa fase della contesa). Si va all’intervallo con le squadre a contatto, ma l’inerzia leggermente spostata dal lato granata. La buona notizia per il pubblico del Pala Conad, al riprendere della operazioni, è che Keddric Mays si iscrive al match con 7 punti consecutivi. Il break interno è la naturale conseguenza di questa fiammata, ma Spissu riscalda la mano con due bombe in fila dall’altra parte, vanificando tutto. Coach Ducarello si vede fischiato un tecnico per proteste, che Tortona sfrutta parzialmente. Ma un recupero di Tommasini, convertito in una schiacciata in contropiede dello stesso playmaker, restituisce un vantaggio di 5 lunghezze e una buona dose di ottimismo ai granata (48-43 al 25’). Lo strappo interno arriva sull’asse Mays-Renzi, mentre il quintetto granata riesce a caricare i lunghi avversari di falli. Tortona, così, torna a zona, ma Ganeto punisce da sotto e la frazione finisce con il vantaggio interno in doppia cifra. Gli ospiti allungano la difesa con la zone-press e producono il massimo forzo per recuperare: il risultato è positivo e corrisponde al contro break che li riporta sul “meno 4” (62-58 al 34’). Un paio di palle perse sulla pressione avversaria costano care a Trapani e diventa chiaro come l’arrivo sarà in volata (66-64 al 36’). Nel possesso seguente, Renzi mette a segno “un fallo e buono” di straordinaria rilevanza: per il punteggio, innanzitutto, ma anche perché corrisponde al quinto fallo dell’ottimo Brooks. Gli uomini di coach Cavina non mollano davvero mai, finché Tommasini non piazza due triple consecutive, che spezzano la maledizione vissuta da Trapani in questa partita (prima della citata doppia realizzazione, i granata da oltre 6.75 avevano tirato con 2/22). Reati segna un paio di conclusioni incredibili, ma il quintetto di casa gestisce bene la pressione e resta su. Finisce 84-76, con le mani di Renzi e compagni che non tremano dalla lunetta. E’ un successo di enorme valore per la Pallacanestro Trapani, per la classifica e perché conseguito contro una squadra di grande spessore come Tortona, che stava più in alto dei granata in classifica. Il prossimo impegno per gli uomini di Ducarello sarà in trasferta, sabato prossimo (ore 20.30), sul parquet di Latina, e sarà un altro test durissimo. Da affrontare con grinta e ritrovato entusiasmo.

Gianluca Tartamella – Responsabile Comunicazione Pallacanestro Trapani

 

ALTRE NOTIZIE

TRAPANI E MAZARA: VIOLANO GLI OBBLIGHI DELLA SORVEGLIANZA DI P.S. ARRESTATI DAI CARABINIERI
Nel fine settimana appena trascorso i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto ...
Leggi tutto
Ospedale di Alcamo. Palmeri (Verdi Europa Verde) chiede audizione in Commissione sanità ARS
“Riguardo l’Ospedale di Alcamo ho chiesto una nuova audizione presso la
commi...
Leggi tutto
Mercoledì 27 ottobre, il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, riceverà la cittadinanza onoraria del comune di Monreale
Sua Altezza Reale il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro e Capo della Real Casa, si...
Leggi tutto
Alcamo: tunisino ricercato in Francia arrestato dalla Polizia di Stato
Era ricercato dalle autorità francesi, il cittadino straniero arrestato venerdì, dagli operatori della Polizia di Stato della Questura d...
Leggi tutto
Tra inclusione sociale e sostenibilità ambientale progetto ANAS
A seguito della riunione del tavolo di concertazione  è stato confermato anche la calendarizzazione dei programmi per il mese di novembre per q...
Leggi tutto
Fiumara d´arte: natura e cultura insieme per il futuro dei Nebrodi. Siglato un protocollo d´intesa con il parco dei Nebrodi
La Fiumara d’arte e il suo percorso si arricchiscono di un nuovo tassello. Con il presupposto di tutelare la bellezz...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web