Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 07/01/2016 da Umberto Crispo

TRAPANI, FINISSAGE INSTALLAZIONE D´ALIA

TRAPANI,
Una mostra che lascia una domanda amara sul ruolo sociale che indossiamo, tema tragico della sicilianità; “Ci auguriamo che i visitatori sappiano togliersi la giacca di ogni ipocrisia, a costo di patire il freddo dell’incomprensione”.
Sabato prossimo 9 gennaio alle ore 18.30 presso il Museo “San Rocco” a Trapani si conclude la mostra “Numero idoneo di profeti minori” di Paolo Roberto D’Alia, una grande e originale installazione, un microcosmo umano attraverso le vestigia di abiti ( precisamente giacche) poste come installazioni in dialogo tra loro mediante un sistema di carrucole che al movimento di una provoca quello opposto delle altre. Ogni gruppo di giacche, com’è proprio dell’abito, si fa portatore di un ruolo, di una funzione precisa dentro i meccanismi sociali che vengono rappresentati, evocando l’omologazione sociale in cui il bilanciamento dei ruoli si gioca sempre all’interno dello stesso cerchio, da cui si può solo o restare esclusi o rimanere intrappolati. “Così l’uscita silenziosa dalla mostra lascia una domanda amarognola su se stessi, sul ruolo sociale che ognuno di noi gioca, chiuso in se stesso, senza testa e senza gambe e il cuore intrappolato nelle cuciture della maschera sociale assunta – afferma mons. Liborio Palmeri, delegato vescovile per la cultura, le arti e la ricerca – Tema tragico della sicilianità che tanto più viene esplorato tanto più denuncia un tratto intrinseco della società siciliana fatta di apparenze, solitudini, di risentimenti sociali, tutti bene abbottonati, a volte pronti ad esplodere ma il più delle volte messi nel cerchio anonimo di chi deve fare solo da trincea a quelli che non devono entrare o deve intrappolare quelli che sono riusciti ad entrare. Ci auguriamo che i visitatori sappiano togliersi la giacca di ogni ipocrisia, a costo di patire il freddo dell’incomprensione”.
I visitatori che parteciperanno al Finissage riceveranno il catalogo della mostra.
Lo spazio espositivo del Centro San Rocco, aperto un anno fa al pubblico, ha intrapreso un serio confronto con le espressioni dell´arte contemporanea favorendo la sperimentazione dei giovani e l´approfondimento di artisti già affermati.
La peculiarità del luogo (chiesa fino all´Ottocento, poi Poste Provinciali, poi, dopo il bombardamento bellico, Ufficio di igiene e profilassi; quindi Centro per la ricerca, le arti e il dialogo culturale) si presta, infatti, ad un ruolo originale che, al di fuori del sistema dell´arte (ma in profondo dialogo con esso), impegni gli artisti ad uno sviluppo della propria vicenda intellettuale ed artistica.


 

ALTRE NOTIZIE

Ustica, inaugurata la casa dell´acqua
 Il sindaco Militello: "Questa iniziativa rientra a pieno titolo nella promozione di comportamenti ecologicame...
Leggi tutto
Approvati 4 progetti per l´adeguamento e la messa in sicurezza di palestre scolastiche
Nella giornata di ieri, la Giunta municipale guidata dal sindaco Tranchida ha approvato 4 progetti per l’adeguamento e la messa in sicurezza di palest...
Leggi tutto
Tre iniziative culturali in Sicilia per rendere omaggio ad Aurelio Pes
Segesta, Naxos e Palermo: tre momenti dedicati ad Aurelio Pes, fra teatro, musica e dibattiti L’Assessore Samonà: “Un doveroso omaggio all’uom...
Leggi tutto
UIl, il Sud si rilancia con le risorse stanziate dall´Unione Europea
 
Leggi tutto
Svelato il Trofeo Luigi Fagioli 2021 nel ricordo del direttore Cecilioni
Tutte le novità dell´edizione 2021 in formato internazionale con oltre 200 iscritti e la diretta su Aci Sport Tv sono state presentate in...
Leggi tutto
Carenza medici di bordo, lettera aperta di Confitarma e Assarmatori al Ministro della Salute
Mario Mattioli, Presidente di Confitarma, e Stefano Messina, Presidente di Assarmatori, hanno inviato una lettera aperta al Ministro della Salute, On....
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web