Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 22/12/2015 da Giusy Modica

PALERMO - DONNE DI IERI

PALERMO
Nella storia della Sicilia, tra il succedersi delle varie epoche e la decisa impressione del cambiamento, la partecipazione e il contributo femminile divenne parte integrante.
Diverse sono le testimonianze che riportano alla luce i nomi delle grandi donne che hanno fatto la storia. Tra gli scritti più recenti vi è l’opera di Salvatore Di Marco, poeta e storico della letteratura e della cultura siciliana, che nel libro “Figure femminili del Novecento a Palermo" analizza e valorizza la figura femminile in un contesto storico-sociale comunque sia “limitato”.
Le donne erano rimaste a lungo fuori da qualsiasi schema, erano quasi destinate ad essere figure indistinte in una storia locale dominata dal malaffare, pertanto nessuno si accorgeva della loro forza e della loro reale valenza.
Per fortuna c’era pure chi invece, grazie alla propria determinazione, donava frutti di civiltà a una Palermo bisognosa di presenze gentili; tra incredulità e diffidenza spiccavano forti personalità, come quella di Anna Grasso, fondatrice del partito comunista, o Alda Pane e Assunta Martinez, autrici di racconti e poesie, donne che con tenacia affermarono il loro diritto ad un´esistenza non soffocata.
Non tarda ad emergere una figura femminile come quella di Rosa Balistreri, cantautrice del sud che raccoglieva canti di contadini, pescatori e zolfatari, mischiati a canti d´ amore. Si definiva “attivista che faceva comizi con la chitarra”. Nei suoi canti vi erano accuse, proteste, descrizioni di una vita poco agiata e di donne siciliane costrette a vivere come bestie. Rosa subì e si ribellò ai soprusi dell’uomo.
Spostandoci su un versante più politico si fa spazio Rosita Lanza di Scalea, militante e femminista iscritta all´Udi (Unione donne italiane), figlia dell’ultimo sindaco di Palermo prima dell´ avvento del fascismo. Rosita fu una pioniera che si scontrò con le leggi fasciste che vietavano la propaganda sulla limitazione delle nascite, una laica che anticipò i tempi e che instituì, presso la sua abitazione, a Palermo, il primo consultorio siciliano.
Altra donna di forte impatto fu Serafina Battaglia, donna che negli anni 60 diventa l´ immagine della Sicilia che si ribella alla mafia. Moglie alla quale strapparono via il marito, madre alla quale strapparono via il figlio. Il suo il desiderio di vendetta si trasformò in sete di giustizia.
Nonostante la mentalità retriva, che attribuiva alle donne il ruolo di depositarie dell’onore familiare, limitando la libertà personale e arrivando a condizionarne l’intera esistenza, la donna siciliana fu capace di ribellarsi e di lottare per assicurarsi i beni di prima necessità, per esprimere il diritto alla propria sessualità, per sottrarsi al prepotere maschile e per avere riconosciuta l’uguaglianza di trattamento economico e giuridico.


Palermo
22 Dicembre 2015

Giusy Modica
Consulente per la salute con lo sport presso l’Associazione Anas zonale Oreto.
Per informazioni e appuntamenti chiamare al numero 091-336558 dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Commenti
16/02/2016 - Grazie per aver ricordato mia Mamma come poetessa E come donna .... (Fabio Martinez)

 

ALTRE NOTIZIE

Il flop dell’Italia a colori: attività commerciali al collasso e contagi ancora molto elevati
Da ormai circa 14 mesi l’Italia e il mondo intero vivono l’incubo Coronavirus; fiumi di parole ci hanno inondato e tutti ci sentiamo sempre più...
Leggi tutto
Le Isole Egadi aderiscono all’iniziativa nazionale “Plastic Free” in programma domenica 18 aprile alle ore 9.30 a Favignana
​Anche le Isole Egadi aderiscono all’iniziativa nazionale “Plastic Free” in programma domenica 18 aprile. Per l’isola di Favignana sar&agra...
Leggi tutto
Acireale, Fidapa e BCsicilia presentano il libro di Simona Lo Iacono “L’albatro”
Nell’ambito delle iniziative “Rassegna giovani autrici” e “30 Libri in 30 Giorni” si terrà venerdì 16 Aprile 2021 alle ore 18, organizza...
Leggi tutto
Alla Salita Monti iblei anteprima di sfide Tricolori della Montagna
Diversi i protagonisti del Campionato Italiano che scaldano i motori in Sicilia in occasione della gara d’apertura ...
Leggi tutto
“Il paradosso della magistratura onoraria: tra diritto europeo e nazionale”, l’evento dell’Associazione ASSOGOT
Il paradosso della magistratura onoraria tra diritto europeo e nazionale
Muciara Short Film Festival a Valderice (TP)
MUCIARA SHORT FILM FESTIVAL A VALDERICE (TP)  
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web