Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 27/10/2015 da Umberto Crispo

MARSALA - SORPRESI A RUBARE CARBURANTE ALL’INTERNO DI UN’AZIENDA MARSALESE, 4 ROMENI ARRESTATI DAI CARABINIERI.

MARSALA
In questi ultimi giorni, i Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno incrementato ulteriormente i servizi di controllo del territorio al fine di fornire una cornice di sicurezza ancora maggiore, con particolare attenzione ai furti di carburante visto che erano stati registrati diversi episodi in danno di aziende operanti tra Marsala e Petrosino. Analizzate, pertanto, le modalità dei vari eventi delittuosi, i militari del Nucleo Operativo diretti dal Ten. Federico Minicucci hanno individuato i possibili obiettivi sensibili da tenere sotto controllo ed hanno organizzato appositi servizi di osservazione in abiti civili, nella fascia serale e notturna, con lo scopo di cogliere con le mani nel sacco i malfattori. I frutti di tale energica e continua azione preventiva non sono tardati ad arrivare: sabato scorso, nel corso della notte, per furto aggravato in concorso in danno della Marsala Petroli di via Florio sono stati arrestati 4 cittadini di nazionalità romena residenti a Marsala, ovvero CIUBOTARU Gabriel, di anni 30, NASTASE Eugen, di anni 27, e le rispettive compagne CIUBOTARU Liliana, di anni 31, e STEREA Oita, di anni 23. I militari dell’Arma, infatti, durante i servizi di controllo appositamente predisposti, hanno notato un’autovettura sospetta con a bordo i 4 soggetti, tra cui hanno riconosciuto il Ciubotaru, già noto per i suoi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. A questo punto hanno organizzato un articolato pedinamento suddividendosi in più squadre, in quanto non era da escludere che i quattro stessero per commettere un’azione delittuosa. L’attività si concludeva con esito positivo: poco dopo, la macchina su cui viaggiavano veniva nuovamente notata nelle aree di sosta di piazza Pizzo, ma con le sole due donne. I Carabinieri, allora, le hanno tenute sotto controllo a distanza fino a che sono salite a bordo e si sono dirette verso via Mario Gandolfo, ove hanno parcheggiato come se facessero da palo ed aspettassero qualcuno. Considerato che proprio in quella zona si trovano diverse aziende con depositi di carburante, mentre un’aliquota di militari seguiva le donne, un’altra pattuglia effettuava un giro nella zona alla ricerca dei loro compagni. Grazie a questo controllo, allora, i Carabinieri accertavano che un cancello di un’area in disuso attigua la Marsala Petroli era stato forzato ed entravano per individuare i due malfattori. Percorsi pochi metri dall’ingresso, dunque, seguendo un forte odore di benzina nell’oscurità della notte, i militari si sono trovati davanti ad un furgone con il portellone posteriore spalancato e pieno di barili e recipienti molto capienti che venivano riempiti grazie ad un tubo realizzato con delle manichette antincendio. Seguendo la traccia della conduttura artigianale per quasi 200 metri con un visore notturno in dotazione al reparto, i militari giungevano fino al muro di cinta confinante con l’azienda di carburanti, appurando che il tubo vi era stato fatto passare sopra e terminava il suo percorso oltre lo stesso, fino a dove vi erano i silos di stoccaggio della Marsala Petroli. Proprio in quel momento, allora, i Carabinieri notavano due uomini camminare su una pensilina e ritornare verso il furgone, ove una volta giunti venivano bloccati ed identificati nel Ciubotaru Gabriel e Nastase Eugen. A questo punto, l’altra gazzella fermava anche le due donne e tutti venivano accompagnati nella caserma di via Mazara. Una volta giunti negli uffici della Compagnia, i militari dell’Arma ricostruivano le varie fasi dell’azione delittuosa: come accertato grazie al pedinamento effettuato, pertanto, i 4 malviventi si erano divisi in quanto le due donne con la macchina dovevano fare da palo e controllare che nessuno potesse disturbare l’azione delittuosa in atto, mentre gli uomini dopo aver preso un furgone, appositamente noleggiato e parcheggiato nelle immediate vicinanze dell’azienda, si erano introdotti in un’area in disuso ad essa confinante e, dopo aver sottratto le manichette antincendio utilizzate in caso di emergenza, avevano realizzato un unico tubo artigianale per riempire i barili grazie alle pompe integrate nei silos di stoccaggio del carburante, riuscendo ad asportare - fino all’intervento dei Carabinieri - circa 5000 litri. Conclusi gli atti di rito ed acquisita la denuncia del proprietario dell’azienda, i 4 sono stati tratti in arresto per furto aggravato in concorso e tradotti, la stessa mattina di sabato, presso il Tribunale di Marsala per la convalida dell’attività svolta ed il contestuale giudizio con rito direttissimo. Al termine dell’udienza, il Giudice lilybetano ha convalidato l’operato dei Carabinieri ed ha applicato loro la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Marsala, aggravandola con l’ulteriore divieto di uscire dalle rispettive abitazione dalle ore 20 alle ore 8.

 

ALTRE NOTIZIE

A Trapani arriva il Festival del "Dia De Los Muertos"
Dal 20 ottobre al 2 novembre dall´antica tradizione messicana per la celebrazione dei defunti, 122 Ricami Art Boutique presenta il Festival del ...
Leggi tutto
Corso gratuito di BSLD organizzato da ANAS Lombardia a Milano
In data odierna si è svolto l´incontro tra la presidenza dell´ Anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) Lombardia ed  i resp...
Leggi tutto
Asp Trapani, Ottobre Mese Internazionale della Prevenzione del Tumore al Seno: domenica 24 mammografie di prevenzione negli ospedali del territorio
Ottobre è il Mese Internazionale della Prevenzione del Tumore al Seno. In questa occasione l’Asp di Trapani o...
Leggi tutto
“Scalinata in fiore” 2021, Sindaco Tranchida: “Strumentalizzazione politica, sono vicino alle donne che hanno sofferto”
«Le foto dell´infiorata, opera patrocinata dalla mia Amministrazione e realizzata dall´associazione TraduMari&am...
Leggi tutto
TRAPANI: ARRESTATO DAI CARABINIERI SPACCIATORE 22ENNE
I Carabinieri delle Stazioni di Erice e di Borgo Annunziata, nel corso di mirato servizio volto al contrasto allo s...
Leggi tutto
Il 22 e 23 ottobre al Teatro Selinus di Castelvetrano andrà in scena
Al Teatro Selinus di Castelvetrano il 22 e 23 ottobre alle 17.30, Handmaids’s tale (confessione di un’ancel...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web