Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 07/10/2015 da REDAZIONE REGIONALE

TRAPANI - PABLO PICASSO E LE SUE PASSIONI: MOSTRA

TRAPANI
La mostra Pablo Picasso e le sue passioni dal 11 ottobre al 8 dicembre 2015 nella storica
cornice del Museo Pepoli a Trapani dopo i successi di Catania presso il Castello Ursino e di
Milazzo e Taormina durante il periodo estivo. L’esposizione a cura di Dolores Durán Úcar e Stefano
Cecchetto prodotta e organizzata da ComediArting in collaborazione con Luglio Musicale
Trapanese, con il patrocinio dal Comune di Trapani, Assessorato alla cultura del Comune di
Trapani, dell´Assessorato regionale dei Beni Culturali e Identità Siciliana e del Museo Regionale
Pepoli, Assemblea Regionale Siciliana, Fondazione Sicilia, dispone di quasi 200 opere del grande
artista di Malaga, tra grafiche, due opere uniche e ceramiche.
Il teatro e il circo, la tauromachia, le donne e la politica, la mostra intende illustrare, nei
suoi contenuti più autentici, i temi e le passioni che hanno dato vita alla creatività di Picasso e ne
hanno influenzato la vicenda umana e quella artistica.
Tra le opere grafiche in mostra, la serie Tauromachia, (1959, acquatinta allo zucchero e
puntasecca), le 27 opere ispirate dal più classico trattato sulla corrida scritto da José Delgado nel
1796. La passione per il teatro e la letteratura è espressa da Il Tricorno (1920, incisioni bulino e
collotype) e I Venti Poemi di Góngora (1958, incisioni all’acquaforte e acquatinta allo zucchero),
oltre a Le Cocu Magnifique (1968, acquaforte e acquatinta) e La Célestine (1971, incisioni
acquaforte e acquatinta). Inoltre, in esposizione, una delle più significative e importanti serie
dell’artista, oltre che tra le più rare: I Saltimbanchi. In queste tavole dedicate al mondo dei
saltimbanchi, le incisioni a puntasecca e acquatinta sono sguardi malinconici e ironici sulla vita
privata di saltimbanchi e gitani, con poche concessioni alla definizione “pittorica” del contesto con
la celebre acquaforte Le Repas Frugal (1904).
La mostra, è arricchita da Picasso in the Cube (political passion), un’istallazione multimediale
interattiva che racconta il rapporto dell’artista con la politica e i riflessi che questa ebbe sulla sua
arte. Attraverso un cubo con una multi proiezioni, tre quadri emblematici (Guernica, Figura de
mujer inspirada en la guerra de España e Massacro in Corea) sono rielaborati in modo evocativo,
mettendo in evidenza, il contesto storico, le ragioni compositive e soprattutto il forte messaggio
simbolico.
In esposizione nella trecentesca sede mueseale, opere uniche quali gli oli Tête de femme del 1943,
e Autoritratto del 1967, dove l’artista rivela tutta l’identità e l’alterità del suo doppio. Qui Picasso è
l’uomo, l’artista, l’alchimista, ma anche il Minotauro, il toro, il demone: è l’ombra che affiora
dall’inconscio per tradire l’identità nascosta. Nella sua costante de-costruzione dell’Ego, Picasso si
ritrae allo specchio dell’anima nell’ossessione drammatica di rivelare la sua identità segreta prima
di tutto a se stesso.
Nelle opere in ceramica non meno importanti, si esprime tutta la forza della fantasia creatrice di
Picasso, che in un momento particolarmente felice della sua esistenza, si dedica a questo
linguaggio espressivo scoprendolo particolarmente congeniale alla sua vena creativa, tanto da
iniziare una sperimentazione che lo accompagna per il resto della vita e che si intreccia
indissolubilmente con i suoi lavori su tela, le sue sculture e la sua grafica.
Tutte queste passioni e ossessioni sono state, indubbiamente, lungo tutta la sua carriera, gli
argomenti di ricerca portante nella sua complessa cifra stilistica. Lui, unico artista del ‘900 che ha
saputo trattare tutte le tecniche ascrivibili al mondo dell’arte al massimo livello come si vedrà nella
mostra, ha conquistato il titolo di Genio proprio perché non si è fermato mai davanti a nulla,
mettendosi in gioco e sperimentando fino alla vecchiaia. È la sfida di questa grande mostra far
capire fino in fondo attraverso gli aspetti più umani la complessità di Picasso, figura chiave del
panorama artistico del secolo scorso, ma che ancora e fortemente influenza l’arte e non solo del
nostro secolo.
TRAPANI
11 ottobre / 8 dicembre 2015
Sede espositiva
Museo Agostino Pepoli, Via Conte Agostino Pepoli, 180 - Trapani
Orari apertura:
lunedì - sabato: 9 - 20
domenica: 9 – 12.30
La biglietteria chiude un’ora prima.
* Il museo si riserverà in caso di richieste e prenotazioni di estendere l’orario di apertura anche al
pomeriggio.
Info e Prenotazioni
Numero Verde (gratuito dai cellulari): 800-85.84.03
Informazioni
Tel. 800-85.84.03

 

ALTRE NOTIZIE

Pallacanestro Trapani, al via il campionato Under 18
Dopo la partenza delle scorse settimane dei campionati Under 15 Eccellenza e Under 16 Eccellenza e successivamente di quello Under 20, inizia anche il...
Leggi tutto
Nasce a Trapani il Tavolo tecnico della Salute
Nasce a Trapani il Tavolo tecnico della Salute. A siglare l’intesa stamani con l’Azienda sanitaria provinciale 9, sono stati i sindacati confederali C...
Leggi tutto
Sul rinnovo green della flotta e sui porti Assarmatori incontra la Vice Ministra Bellanova
Il rilancio del trasporto marittimo e i progetti per rinnovare e rendere più efficiente il sistema portuale i...
Leggi tutto
TRAPANI. I CARABINIERI IDENTIFICANO L’AUTORE DI UN FURTO CON STRAPPO: DENUNCIATO UN 34ENNE
I Carabinieri della Stazione di Trapani, al termine di una attività di indagine, hanno denunciato R.F., cl.87, gravato da precedenti di polizia...
Leggi tutto
Decarbonizzazione delle isole minori della Sicilia, Sea Favignana annuncia la partecipazione al progetto
Una lettera all´ assessorato all´ Energia della Regione Siciliana per manifestare pieno sostegno alla proposta di pr...
Leggi tutto
Trapani, Inaugurato l´abbeveratoio di via Pepoli
Ieri sera, alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose nonché di diversi cittadini trapanesi, è stato inaugur...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web