Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 07/10/2015 da REDAZIONE REGIONALE

SANTANGELO (M5S) - CHE FINE HA FATTO LA PISTA CICLABILE DI ERICE?

SANTANGELO
Presentato esposto in Procura a Trapani.
E´ trascorso già un anno da quando è venuta alla ribalta della cronaca la vergogna della pista ciclabile di Erice.
Noi del M5S, siamo stati sempre attenti nel controllare come vengono spesi i soldi pubblici, e quando nel settembre del 2014, le strade comunali di Erice furono macchiate dalla vernice "rossa", non potemmo non raccogliere le rimostranze dei cittadini ericini, loro, rimasti “senza parole”, noi con tante cose da dire.
L´ennesima incompiuta è ormai sotto gli occhi di tutti, come sempre a pagarne le conseguenze delle inefficienze amministrative, del mancato rispetto degli appalti pubblici, sono sempre dei cittadini.
A seguito della risposta del Ministero, all´interrogazione presentata interrogazione al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per la questione dei lavori per la realizzazione del sistema di piste ciclabili completo di stazioni per il bike sharing a Erice, si è rafforzata l´idea nel portavoce Santangelo che questa vicenda meritasse un serio approfondimento proprio perché si parla, lo ripetiamo, di progetti importanti per la comunità finanziati con soldi pubblici (per l’esattezza solo il Ministero dell´ambiente per l´opera sborserebbe 340.956,85 Euro). Peraltro, questo progetto prevedeva delle stazioni di Bike sharing, alimentate, come accade nei Paesi più all´avanguardia, con fonti rinnovabili. Come dire, ci fanno sognare. Da qui la richiesta di acceso agli atti, da cui sono emersi importanti elementi, che rilevano una gestione non proprio regolare, per usare un eufemismo, da parte dell´amministrazione comunale di Erice, nella gestione di questo progetto. Tali "irregolarità" sono state quindi denunciate in un esposto alla Procura della Repubblica di Trapani, in modo che la magistratura potesse indagare e verificare la sussistenza di responsabilità penali, civili ed amministrative in capo ai dirigenti responsabili e agli amministratori comunali. Tra le tante incongruenze che si possono leggere negli atti, quelle più gravi sono senz´altro legate "all´acquisto e all´assemblaggio delle attrezzature al bike sharing" che il Comune di Erice comunicava al Ministero preposto di aver effettuato. Infatti non c´è traccia di alcuna documentazione, almeno negli atti a cui si è avuto accesso, che testimoni l´effettivo acquisto ed il fatto potrebbe assumere rilevanza penale. Quindi che fine ha fatto la "mega fornitura di bici con sistema assistito che doveva incidere per 185 mila euro, cioè il 50% dell´appalto complessivo" come dichiarato dal Sindaco Tranchida l´anno scorso in conferenza stampa ? Ma ripetiamo, sarà la magistratura a fare le opportune verifiche. Mentre una responsabilità sul piano politico per il mancato compimento dell´opera, oggi consistente solo in una striscia di colore rosso, ormai sbiadita, che serpeggia nella cittadina, risulta innegabile! Infatti sono 6 o 7, si è perso il conto, le proroghe richieste dal sindaco al MATTM per iniziare e terminare questi benedetti lavori. Pensate bene che l´opera è stata ammessa finanziamento dal Ministero con decreto dell´8 febbraio 2011 e che i lavori come da relativo bando, "dovevano iniziare entro 120 giorni dalla concessione del finanziamento e provvedere al completamento delle opere entro il termine dei successivi 365 giorni". Se la matematica non è un´opinione, a noi i conti non tornano. Siamo nel 2015 e la pista ciclabile dov´è? Il Comune di Erice ha beneficiato di proroghe per un periodo cumulativo superiore a 180 giorni in contrasto di quanto previsto all´art. 10 del comma 7 del bando. Proroghe di volta in volta, supportate da svariati motivi, dal flusso turistico, alle modifiche normative sulla legge degli appalti,chi più ne ha, più ne metta! Per non parlare poi di tutte gli altri "intoppi" contingenti: revoca del mandato all´impresa appaltatrice, cambiamento del responsabile del procedimento, del direttore dei lavori, insomma un parterre di scuse, di giustificazioni che in realtà si riconducono ad una sola e triste considerazione: l´amministrazione di Erice non è in grado di sfruttare un´importante opportunità che consente a questo comune, non solo di offrire un servizio ai suoi cittadini, ma di essere un esempio tutto italiano di sviluppo e di innovazione, da mostrare ai tanti turisti europei che ogni anno visitano questo luogo incantevole! Che dire attendiamo tempi migliori! Ma nel frattempo noi del M5S continueremo a far sentire il nostro “Fiato sul collo” e a monitorare la vicenda affinchè si giunga o al compimento dell´opera o all´individuazione chiara delle responsabilità perchè chi sbaglia paga!

 

ALTRE NOTIZIE

SANTA NINFA. ARRESTATO DAI CARABINIERI PER ASSOCIAZIONE MAFIOSA DI LEONARDO. COINVOLTO NEL GIRO DEI PIZZINI PER IL LATITANTE MATTEO MESSINA DENARO
I Carabinieri della Stazione di Santa Ninfa, in esecuzione di un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, hanno arrestato Ugo DI LEONARDO, cl.4...
Leggi tutto
IL PREFETTO DI TRAPANI, FILIPPINA COCUZZA, RICEVUTA A PALAZZO MUNICIPALE DAL SINDACO MASSIMO GRILLO

Leggi tutto

Regione, BB.CC.: “Sottoscritto l’accordo che consente di tenere sempre aperti musei e parchi siciliani in tutte le festività.
Palermo, 25 novembre 2021 "Oggi pomeriggio, presso il dipartimento regionale Beni culturali è stato sottoscritto un accordo che consentir&agra...
Leggi tutto
A PALAZZO VALGUARNERA DEI MARCHESI DI SANTA LUCIA UN CORSO DI PITTURA NELL´ARTE VISIONARIA CON AINHOA NEITH
Un´esperienza di cinque giorni per esplorare lo spirito creativo personale, in un sito di grande bellezza, nel cuore del centro storico di Palermo. Pa...
Leggi tutto
ALCAMO E MARSALA. MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: I CARABINIERI DENUNCIANO UN 44ENNE. DIVIETO DI AVVICINAMENTO PER UN 26ENNE
I Carabinieri delle Stazioni di Alcamo e Marsala, nell’ambito di due distinte attività, hanno denunciato un 44enne e sottoposto a misura cautel...
Leggi tutto
Al Teatro Selinus di Castelvetrano il 28 novembre alle 17.30, Gemma, spettacolo con la drammaturgia e la regia di Giada Costa, con Maria Chiara Pellitteri e Silvia Trigona. Una produzione Teatro Libero Palermo.
Gemma affronta il conflitto presente in una ragazza che convive con un disturbo del comportamento alimentare. La protagonista compare sulla scena scis...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web