Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 26/09/2015 da REDAZIONE REGIONALE

IL CATANESE DOMENICO CUBEDA (SU OSELLA PA 2000 HONDA) SVETTA NELLE PROVE UFFICIALI E “PRENOTA” LA 58a SALITA DEI MONTI IBLEI. ALLE SUE SPALLE IL DUO MARSALESE VINCENZO E FRANCESCO CONTICELLI, PADRE E FIGLIO, ENTRAMBI SU OSELLA

IL
La ‘classica’ ragusana tutta cuore e spettacolo. Tantissimo pubblico sul tracciato, nonostante la giornata feriale, in uno scenario caratterizzato da una splendida giornata di sole. Quarta piazza assoluta provvisoria al comisano Samuele Cassibba (Tatuus F. Master Honda), primo tra i piloti ragusani. Al messinese e palermitano d’adozione Manlio Munafò la leadership provvisoria tra le Autostoriche, al volante della gialla Lucchini SN 89 iscritta dalla scuderia Aspas. Fuori causa già nella prima salita di prova a causa di un’uscita di strada il favorito della vigilia tra le “ancienne”, il palermitano Ciro Barbaccia, su Paganucci Bmw, ammesso comunque domani al via della gara. In gruppo A Il più abile a interpretare il selettivo tracciato ibleo è stato il catanese Salvo D’Amico (neo campione italiano nella sua categoria in ambito Civm), su Renault Clio Rs, mentre il ragusano Francesco D’Izzia (su Renault Clio Rs Light) comanda adesso il gruppo N. Challenge Minicar e Bicilindriche con un unico padrone assoluto; è il “solito”catanese Andrea Currenti (Fiat 500), imitato dagli altri veloci piloti etnei Giuseppe Corona (Osella PA 21 S Honda), primo in gruppo CN ed Angelo Roberto Faro (Fiat Uno Turbo i.e.), autore della migliore prestazione in gruppo E1 Italia. Grande simpatia attorno ai nove piloti maltesi presenti alla Monti Iblei, per i quali l’appellativo di “funambolici” risulterebbe riduttivo. Il più veloce della pattuglia dei rappresentanti dell’isola dei Cavalieri è risultato Mark Micallef, su Osella PA 21S Evo Honda. Domani la prima delle due manche è in programma alle 9

Chiaramonte Gulfi, 26 settembre - La 58a Salita dei Monti Iblei conferma in pieno le aspettative della vigilia e si prepara ad una sfida sportiva, domani, decisamente tutta cuore e spettacolo, da non perdere. Le prove ufficiali, disputate al cospetto di tanto pubblico assiepato lungo i 5,500 km del tracciato di gara (nonostante la giornata feriale), in uno scenario caratterizzato da una splendida giornata di sole, hanno visto svettare, probabilmente come da pronostico della vigilia, il veloce catanese Domenico Cubeda, su Osella PA2000 Evo Honda by “Paco74 Corse” e motore by Lrm , schierata dalla scuderia di casa, la Cubeda Corse. Alle sue spalle, anche in questo caso come anticipato alla vigilia, il duo marsalese composto da Vincenzo e Francesco Conticelli, padre e figlio, al volante della potente Osella PA 30 Zytek il primo, nell’abitacolo dell’altrettanto prestante Osella PA2000 Evo Honda il più giovane dei Conticelli.
Come dire tre tipi “tosti”, a disputarsi la vittoria nella cinquantottesima edizione di una tra le cronoscalate più antiche d’Italia. Domenico Cubeda (campione siciliano in carica), il quale ha chiuso le due salite con il parziale di riferimento di 2’32”96, ha badato più che altro a trovare i giusti parametri per quanto riguarda la gestione dell’assetto e delle gomme sulla bella e potente biposto di casa Osella, staccando di 3”30 Vincenzo Conticelli, anche lui attento a trovare le regolazioni giuste sulla sua vettura e di 4”19 Francesco Conticelli (anche lui, come il padre e come Cubeda tra i protagonisti indiscussi del Tricolore della Montagna e del Tivm 2015), il quale non è riuscito però a completare la seconda salita a causa di un piccolo inconveniente al cambio della sua Osella, più tardi risolto nella officina mobile dai suoi meccanici.
Ma tra i tre litiganti potrebbe inserirsi il quarto incomodo, che oltretutto porta un cognome “pesante” per gli sportivi locali. Quarto assoluto, al culmine delle prove ufficiali, è infatti il gran talento comisano

Team Palikè p.za Generale Cascino, 155/156 – 90142 PALERMO
per info e iscrizioni: www.palike.it - tel./fax 091 546261 – cell. 337 866777 o 380 3620100 # LIC. ORG. 31886

Samuele Cassibba, veloce quanto basta, alla guida della sua Tatuus F. Master Honda iscritta dalla Catania Corse, ma non abbastanza, almeno in prova, per contrastare lo strapotere di Cubeda e dei due Conticelli. Tornato con una certa regolarità alle competizioni quest’anno, Cassibba jr. ha concluso la sua prestazione con un distacco di 7”41 dalla vetta (primo tra i piloti ragusani), precedendo nell’elenco dei migliori tempi il sorprendente giovane messinese (originario di Brolo) Francesco Lombardo, al debutto con la monoposto Speads RM 06 Suzuki messa a punto nella “factory” del catanese Giuseppe “Jo” Spoto, per i colori della Jonia Corse Giarre. Sesta piazza per l’altro comisano, idolo di casa, Gianni Cassibba, il quale parso più a suo agio nell’abitacolo della sua Clw Wolf GB08 Mugen recentemente rivista e corretta, per la Catania Corse, pur ad 11”48 da Cubeda. In grossa evidenza, ma non si tratta di una novità, è anche il catanese Giuseppe Corona, provvisoriamente al settimo posto con la sua Osella PA 21S Honda della Cubeda Corse (però in testa al gruppo CN) e già pressoché certo del successo nel citato gruppo CN nel Trofeo italiano velocità montagna 2015.
In gruppo A, leadership provvisoria per il catanese Salvo D’Amico (neo campione italiano nella sua categoria per il Civm), su Renault Clio Rs della scuderia Etna, mentre il ragusano Francesco D’Izzia comanda per il momento il gruppo N, su Renault Clio Rs Light. Challenge Minicar e Bicilindriche con un unico padrone assoluto, almeno per il momento. Si tratta del poliedrico catanese (di Bronte) Andrea Currenti, il quale, sulla sua Fiat 500 “griffata” Cst Sport Gioiosa Marea, ha inflitto un distacco di oltre 9” all’autore del secondo miglior crono, l’altro catanese Giuseppe Marino, anche lui su Fiat 500, Catania Corse. Un altro bravo pilota etneo, Angelo Roberto Faro, su Fiat Uno Turbo i.e., è stato invece autore della miglior prestazione provvisoria nel gruppo E1 Italia, sempre per la Catania Corse.
Grandissima simpatia e notevole curiosità stanno suscitando i nove piloti provenienti dalla vicina Repubblica di Malta, i quali sono stati praticamente “adottati”, sportivamente parlando, dagli spettatori presenti sul percorso chiaramontano. Definire in qualche caso gli alfieri dell’isola dei Cavalieri come “funamboli” sarebbe riduttivo, in virtù delle loro esibizioni spettacolari, spesso di “traverso”, come nei rally. Il miglior crono per i maltesi, almeno in prova, lo ha fatto registrare Mark Micallef, già a suo agio con la potente ed impegnativa Osella PA 21S Evo a motore Honda della One Racing Ltd Malta.
Una gara nella gara è quella riservata alla Coppa Monti Iblei Autostoriche, anch’essa fregiata della 58a edizione. La leadership provvisoria in questa speciale ed ammirata categoria è stato abile a conquistarla il messinese, ma palermitano d’adozione, Manlio Munafò, il quale non ha avuto problemi di sorta a concludere con il parziale di 3’09”95, con la sua gialla Lucchini SN89 della scuderia Aspas, precedendo di 7”59 la splendida Alfa Romeo Giulia GTA del comisano Franco Corallo e di 8”06 l’altrettanto affascinante Renault 5 Gt Turbo del siracusano (nativo di Sortino) Giuseppe Barbagallo, secondo classificato lo scorso anno. Fuori causa già nella prima salita di prova a causa di un’uscita di strada il favorito della vigilia tra le “ancienne”, il palermitano (di Marineo) Ciro Barbaccia, su Paganucci Bmw, ammesso comunque al via della competizione.
La 58a Salita dei Monti Iblei scatterà appunto domattina, con inizio anticipato alle 9, per la prima tra le due gare in programma. Il percorso, della lunghezza di 5,500 km, presenta un dislivello tra partenza ed arrivo pari a 410 metri, con pendenza media calcolata al 6,68%. La direzione di gara, per quanto riguarda il Tivm, sarà affidata pure quest’anno all’esperto ennese Lucio Bonasera, mentre il catanese Graziano Basile si occuperà invece della direzione di gara della Coppa Monti Iblei Autostoriche.
La 58a Salita dei Monti Iblei sarà trasmessa in diretta radiofonica nell’intera giornata di domenica 27 settembre, sulle frequenze di Radio Sole Vittoria. Interviste ai protagonisti prima e dopo lo svolgimento della corsa ed altre curiosità e retroscena si potranno ascoltare dunque sui 95.300 e sui 104.500 Mhz. Ulteriori informazioni sulla 58a Salita dei Monti Iblei potranno essere reperite dagli addetti ai lavori e dagli appassionati sul sito internet ufficiale: www.palike.it , su Facebook, all’indirizzo: www.facebook.com/salitadeimontiblei , su Twitter e su Linkedin.
ufficio stampa 58a Salita dei Monti Iblei
ufficio stampa Team Palikè
Flavio Lipani


 

ALTRE NOTIZIE

Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto
TRAPANI: FERMATO AD UN CONTROLLO SU CICLOMOTORE SENZA CASCO AGGREDISCE I CARABINIERI. ARRESTATO 51ENNE
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto un 51 enne per il reato di resistenza a P...
Leggi tutto
ALCAMO E CAMPOBELLO: INSOFFERENTI AI DOMICILIARI SI AGGRAVA LA PENA VANNO IN CARCERE
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un ordinanza di aggravamento d...
Leggi tutto
Trapani, Social Housing di via Pantelleria
Dopo il primo avviso con cui l´amministrazione comunale, d´intesa con l´IACP ha assegnato 12 delle 22 abitazioni componenti la palaz...
Leggi tutto
Finanziaria impugnata, Csa-Cisal: “Asu a rischio, confermata l´agitazione e subito il tavolo permanente per la stabilizzazione”
“Nonostante le rassicurazioni del Governo regionale sulle interlocuzioni con Roma, l´articolo 36 della Finanziaria regionale è stato impu...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web