Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 27/07/2015 da REDAZIONE REGIONALE

ROBERTO VECCHIONI UN VIAGGIO TRA MUSICA E POESIA GRANDI EMOZIONI ALL’ARENA DI PORTOROSA

ROBERTO
Roberto Vecchioni ha emozionato ed incantato il pubblico presente all’Arena “Vittorio Emanuele” di Portorosa di Furnari (Me). E’ stato un concerto profondo ed intimo quello offerto dal professore della musica italiana. Ricco di spunti di riflessione, Vecchioni ha regalato momenti di alta cultura attraverso intensi monologhi, racconti e letture intervallati dalla sua musica.
Il professore ha donato agli spettatori presenti una serata unica, ricca di emozioni e di sentimenti veri e forti. Sin dal suo ingresso sul palcoscenico sulle note di “Velasquez” Vecchioni ha voluto coinvolgere il pubblico che lo ha seguito ammaliato in un suggestivo e travolgente percorso di musica e parole. Un viaggio che ha toccato l’animo di tutti i presenti, in cui l’arte, in questo caso la musica e la poesia, è diventata la stella polare da seguire non solo nel corso del live. Infatti, quella offerta da Vecchioni è stata una vera e propria lezione di vita. Da buon professore ha utilizzato gli strumenti propri del suo essere, per comunicare con il pubblico.
Oltre due ore di musica, poesia e riflessioni. Il professore, con una semplicità disarmante, ha parlato della vita e della morte, di amore e di bellezza, senza tralasciare puntualizzazioni sulla politica e sul degrado sociale causato dall’uso perverso della tecnologia. Ha criticato un certo modo di fare pubblicità ed ha rivolto un invito a tutti di dedicare più tempo all’arte ed alla cultura. Ha parlato, cantato, recitato, ma soprattutto ha trasmesso emozioni.
Roberto Vecchioni si è messo a nudo. Ha raccontato se stesso e la sua vita, anche attraverso le canzoni. Ha detto che non bisogna avere paura di piangere, di esternare i propri sentimenti. Ha reso pubblico il suo amore per la sua compagna di vita, i suoi quattro figli e le sue due nipotine. Sono stati momenti in cui la distanza tra l’uomo e l’artista si sono azzerate ed in cui, gli spettatori, sono diventati gli amici a cui confidare le più intime emozioni in una calda serata d’estate.
La scaletta ha proposto alcuni dei brani più amati e conosciuti del cantautore milanese, ma anche alcune chicche inattese. Ha raccontato la realtà attraverso la poesia per riempirla di amore e bellezza con “Io non appartengo più”, “El Bandolero stanco” e “La mia ragazza”. Ha regalato un omaggio a Franca Rame con “Le mie ragazze” per poi citare Saffo prima di “Le lettere d’amore”. “L’amore – ha detto Vecchioni – è desiderare qualcuno sino a non respirare”. E l’amore, sotto le più svariate forme, lo ha raccontato, cantato, recitato e trasmesso. “Gli affetti e gli odi, ciò che lascia un segno nella nostra vita, sono le cose che contano” ha detto dopo aver cantato “I colori del buio” brano in cui ha voluto racchiudere, ad ogni strofa, momenti che lo legano alle persone che hanno lasciato il segno nella sua vita. Ha parlato anche dell’amore tra due donne, riferendosi alle scelte di sua figlia, e della gioia che gli regalano le sue due nipotine. Lo ha fatto anche attraverso la canzone “Due madri” dicendo che “nessuno impone chi o cosa amare, ciò che conta è amare”.
Il concerto è scivolato via poi con tre brani storici “Sogna, ragazzo sogna”, “Voglio una donna” e la vincitrice del Sanremo 2011 “Chiamami ancora amore”.
Immancabile il bis con “Luci a San Siro”, “Le rose blu” dedicata al figlio malato, e il gran finale con “Samarcanda”.
Roberto Vecchioni, nel suo concerto all’Arena di Portorosa, ha regalato gioia alle persone presenti. Un lampo di luce nel buio della vita, nella speranza che ognuno ritrovi la propria stella polare e percorra un cammino in cui l’amore e la bellezza la facciano da padroni.
Il prossimo appuntamento con gli spettacoli all’Arena di Portorosa è per sabato 1 agosto alle ore 21,30 con il recital “Sogno o son desto” del cantautore napoletano Massimo Ranieri.

Per informazioni su biglietti: www.ticketone.it; www.ilbotteghino.it
Per info Il botteghino: 090/343818

 

ALTRE NOTIZIE

PANTELLERIA: STALKING, IN MANETTE UN 35ENNE ISOLANO
I Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti d...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO: CONTROLLI AI CANTIERI EDILI. DENUNCE E SANZIONI DEI CARABINIERI
I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani, unitamente ai colleghi della Stazione di Mazara del Vallo, nell’ambito della campagna cong...
Leggi tutto
Partinico, nell’ambito dell’iniziativa il "Maggio dei libri" percorso letterario siciliano: da Verga a Danilo Dolci
Il "Maggio dei libri", è la campagna nazionale nata nel 2011 per avvicinare al mondo dei libri e della lettura, in quanto strumenti di crescita...
Leggi tutto
Al via la Fiera del Fumetto a Palermo, inaugurata Expo Comics & Games, giochi e divertimento fino a domenica
Un’esplosione di energia e colori a Palermo. E’ stata inaugurata la fiera del fumetto “Expo Comics & Games”. Grande affluenza da subito, tantissim...
Leggi tutto
FAVIGNANA: PENE DEFINITIVE DA SCONTARE. IN CARCERE 2 SOGGETTI
I Carabinieri della Stazione di Favignana hanno tratto in arresto due soggetti che devono scontare la pena in un istituto penitenziario per reati comm...
Leggi tutto
CASTELVETRANO: AUTO VA A FUOCO MA ERA SOTTO SEQUESTRO. DENUNCIATO IL PROPRIETARIO CHE CONTINUAVA AD USARLA
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano sono intervenuti, unitamente a personale dei Vigili de...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web