Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 17/07/2015 da REDAZIONE REGIONALE

PALLACANESTRO TRAPANI - UFFICIALE, ARRIVA DEMIÁN FILLOY

PALLACANESTRO
Demián Filloy approda alla Pallacanestro Trapani. Arriva oggi in casa granata un altro importante rinforzo per il nostro club, che arricchirà il roster con qualità, carisma ed esperienza. Filloy è un atleta argentino in possesso della cittadinanza italiana, al quale sarà affidato il compito di aiutare Renzi a presidiare l’area granata, sebbene la sua versatilità gli consenta di giocare anche lontano da canestro.

SCHEDA
Demián Filloy è nato il 27/04/1982 a Córdoba, in Argentina. Dopo aver militato per tutto il periodo giovanile nella squadra della sua città, l’Atenas Córdoba, inizia nel 2002 a Porto Torres (in serie C1) una lunghissima parentesi italiana. Conquista una doppia promozione con la formazione sarda, conducendola fino alla B1, prima di attirare le attenzioni del Basket Rimini, dove si accasa nel 2004. Nei tre anni trascorsi in terra romagnola, Filloy si mette in luce al punto da ottenere la proposta e il conseguente ingaggio di Montegranaro, formazione nella quale debutta nel massimo campionato italiano nel 2007/08 e dove, trascorsa una breve parentesi in prestito a Reggio Emilia, diventa anche capitano. Nel 2010 torna per un’altra stagione a Rimini, diventando il miglior rimbalzista di tutta la Legadue (con 9.1 rimbalzi a partita). Le due stagioni successive le passa nuovamente in Serie A, a Reggio Emilia, prima di scendere di categoria e trasferirsi a Barcellona Pozzo di Gotto. E’ proprio in quella stagione 2013/14 che collabora con Ugo Ducarello, all’epoca vice allenatore di Perdichizzi e poi di Calvani. Nell’ultimo campionato è tornato a giocare nel suo paese, per la stessa società che lo aveva lanciato, l’Atenas Córdoba, con la quale ha disputato il massimo campionato argentino, raggiungendo i quarti di finale e collezionando una media di 20.1 minuti, 6 punti e 4.1 rimbalzi a partita.

CURIOSITA’
Fa parte di una famiglia di cestisti: il padre Germán ha vestito persino la maglia della nazionale argentina, mentre i fratelli Pablo, Juan e Ariel giocano tutti a pallacanestro (Ariel è a Pistoia, in serie A). Non ha un vero soprannome in Argentina, ma ha passato così tanto tempo in Italia che ultimamente nel suo paese gli hanno attribuito il nomignolo di “el tano”, riservato solitamente a chi viene proprio dall’Italia. Ama la cucina, che sia argentina o italiana, ma gli piacciono particolarmente le specialità siciliane, soprattutto il cannolo e la granita.

Demián Filloy (ala Pallacanestro Trapani): “Non posso negare che la presenza di Ugo Ducarello sia stata uno dei fattori che più mi hanno convinto a scegliere Trapani. Sono felicissimo di tornare in Italia e in particolare in Sicilia, una terra che io e la mia famiglia apprezziamo moltissimo. Mi ritengo un giocatore di squadra e ciò che mi piace fare di più in mezzo al campo è sicuramente riuscire a leggere le situazioni di gioco per capire cosa sta per accadere. Senza dubbio con l’esperienza ho affinato diverse delle mie qualità, ma ho ancora voglia di imparare e non vedo l’ora di farlo a Trapani”.

Ugo Ducarello (coach Pallacanestro Trapani): ”Demián Filloy è un giocatore di grande valore ed estremamente affidabile, dentro e fuori dal campo. Lo conosco molto bene dalla stagione che abbiamo vissuto insieme a Barcellona Pozzo di Gotto. E’ un grande conoscitore del gioco e in particolare del campionato italiano, in quanto nella sua lunga esperienza ha militato in tutte le categorie comprese tra quella che un tempo si chiamava C1 e la Serie A. Ovunque sia stato, ha dimostrato il proprio talento e le proprie doti. Filloy è come un puma silenzioso, capace di fare sempre la cosa giusta in mezzo al campo. Ottimo passatore, si rivela costantemente abile a garantire un equilibrio ottimale sul parquet. Per noi sarà un enorme vantaggio tattico averlo in squadra, perché è vero che probabilmente partirà come cambio dei lunghi, ma la sua enorme versatilità ci garantirà un’ampia gamma di soluzioni. Sarà impiegato essenzialmente da ala forte e da pivot, ma, all’occorrenza, giocherà anche fuori dal perimetro, in un ruolo nel quale è stato abbondantemente utilizzato in tutta la carriera, fino alla sua ultima stagione in Argentina”.


Gianluca Tartamella – Responsabile Comunicazione Pallacanestro Trapani

 

ALTRE NOTIZIE

A Palermo i librai incontrano gli autori a Villa Filippina
I librai incontrano gli autori a Villa Filippina” è il nome dell’iniziativa promossa dalla Associazione Librai Italiani - ALI Confcommercio Pal...
Leggi tutto
Oggi 12 giugno Giornata mondiale contro il lavoro minorile: le parole di Salvatore Nasca, Il Consorzio per l’Italia

Leggi tutto

Il Comune di Casteldaccia avvia i progetti di utilità collettiva (Reddito di cittadinanza)
Lunedì 14 giugno verrà avviato uno dei progetti di utilità collettiva PUC, "Mi prendo cura dell...
Leggi tutto
Abbattimento delle barriere architettoniche, alla scoperta dell’Isola che non c’è. Ma l’isola c’è o non c’è?

Leggi tutto

Nasce Sicily Music Conference | Meeting & Festival
Sicily Music Conference | Meeting & Festival la prima conferenza internazionale in Sicilia che nella primavera 2022 ospiterà una serie di i...
Leggi tutto
Trapani, sopralluogo in via D´Annunzio, a breve il ritorno alla normalità
Stamani, sopralluogo in via Gabriele D´Annunzio al quartiere Sant´Alberto dove in seguito ai lavori volti al ripristino dell´asfalto...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web