Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 07/06/2015 da Gabriele Li Mandri

Juventus-Barcellona 1-3: Finale Champions, la Juve compie l’impresa

Juventus-Barcellona
Finale di Champions League, Berlino, 97esimo minuto: la Juventus compie l’impresa. L’impresa di aver fatto felice tutta Italia. Mentre mezzo stivale si scopre blaugrana ed esulta in faccia ai bianconeri nei pub, l’altra metà si consola dandosi pacche sulle spalle e ripetendosi che questa Juventus ha giocato alla pari col Barcellona. Che, anche se non sarà oggi, la finale giusta magari arriverà l’anno prossimo perché la Juve è forte e la merita.

Certo, non è l’impresa che avrebbero voluto i sostenitori bianconeri e neanche uno dei record più piacevoli che resteranno scritti nella storia del club torinese: 6 finali di Champions non le ha perse mai nessuno. Neanche Evra che, con la sconfitta di ieri, raggiunge il poco invidiabile bottino di 4 finali perse su 6. Quella coppa numero 3 sembra proprio segnata da una maledizione, come il vascello di Jack Sparrow.

La partita, di per sé, ha confermato quello che tutti sapevano: Barça troppo superiore per qualsiasi avversario, Juventus coraggiosa e tutta cuore. In giro, sui maggiori quotidiani sportivi, si legge che i bianconeri se la sono giocata alla pari: no, non è vero. La Juve, le mani sulla Coppa, non le ha mai avute ieri sera. È stato un dominio blaugrana dal primo all’ultimo dei 7 minuti di recupero, che non si è tramutato in una “manita” solo grazie ai miracoli di un portiere di un’altra categoria e ad un Barcellona troppo rilassato e giocherellone, sia davanti che dietro.

Il Barça passa subito al 4 minuto con Rakitic e lo fa con un’azione da brivido: “se questo è il buongiorno – devono aver pensato i giocatori bianconeri – forse è il caso di cominciare a menare duro”. È solo l’inizio di un primo tempo in cui la Juve non tocca fisicamente un pallone che sia uno, sfogando la propria frustrazione sulle caviglie avversarie: Vidal meriterebbe il doppio giallo già al quarto d’ora ma Cakir, saggiamente, centellina cartellini e fischietti per non distruggere lo spettacolo. L’immenso riflesso di Buffon su Alves, al 13esimo minuto, non sembra dare speranze ma solo presagire il peggio. Il primo tempo si chiude con un diagonale insidioso di Marchisio, accompagnato in angolo da Ter Stergen: è il 44’ e anche la Juventus ha tirato in porta.

Il secondo tempo, contrariamente alle previsioni, vede rinascere i bianconeri: colpa del Barcellona, sprecone oltre ogni misura, e di Buffon, di nuovo miracoloso su Suarez. E mentre Messi dribbla persino i paninari dell’Olympiastadion, dopo un primo tempo in costume e infradito, all’improvviso la Juve torna la Juve: il Barça perde una palla assassina, Marchisio s’inventa un tacco geniale sulla destra, Lichtsteiner serve Tevez al centro che spara su Ter Stergen. La parata è sfortunata, forse anche una mezza papera, e la palla schizza su Morata che, tutto solo, la butta dentro a porta vuota. Istinto da killer puro.

La finale sembra adesso aperta a tutto, ma solo perché i bianconeri hanno la meritata fama di non morire mai: il Barcellona, però, ha il grande pregio di non perdere mai la sua calma olimpica e questo, alla fine, fa la differenza. La Juve spinge in modo confuso, spreca addirittura il 2-1 con Tevez, invoca un rigore che non c’è e sul ribaltamento dell’azione becca il classico contropiede mortifero: Messi scappa via, Buffon gli dice ancora no ma sulla respinta c’è Suarez che la butta dentro, anticipando pure Rakitic. La Juve è di nuovo sotto e rischia di prendere anche il 3-1, annullato giustamente a Neymar per fallo di mano: la partita finisce con un paio di occasioni di testa per Pogba, ed il 3-1 di Neymar all’ultimo secondo, dopo un altro contropiede.

Juve in lacrime, passerella finale con gli applausi dei giocatori blaugrana, volo charter per Torino e folla bianconera pronta a consolare i propri eroi all’aeroporto, con i nemici di sempre che esultano in giro per le strade: tutti contenti, tutti fieri della Juve. Una vera impresa.

Gabriele Li Mandri



Commenti
14/06/2015 - ancora grazie Pammilo, ma son convinto che qualcuno non la penserebbe così! :D (Gabriele)
11/06/2015 - Eh....ma lo ´spirito patriottico´ è una cosa, il giornalismo è un´altra. Lei è un giornalista. (Pammilo)
10/06/2015 - Perchè nelle grandi testate vince lo "spirito patriottico" e la difesa a spada tratta delle finaliste italiane in Europa.. (Gabriele)
09/06/2015 - Prego. Era una considerazione doverosa, dopo aver letto, su testate nazionale, a proposito di Juve-Barcellona del 6 giugno,resoconti che, in tutta evidenza, si riferivano ad altre partite, passate o future che fossero. (Pammilo)
08/06/2015 - Grazie Pammilo. Io non credo di essere la bibbia, ma per giudicare la partita bastava uno sforzo oggettivo, senza lasciarsi andare n´ da un lato n´ dall´altro. Questo Barcellona è immensamente forte, secondo me una squadra destinata a tracciare nuovi record: impensabile batterla, almeno oggi. La Juve ha fatto un miracolo già ad arrivarci, ma credo che davvero avesse zero possibilità... (Gabriele)
08/06/2015 - Di tutti i resoconti che ho letto sulla partita, questo è senz´altro il più onesto, a cominciare dal giudizio su un epuisodio che solo una mentalità juventina può considerare sospetto in chiave rigore. Il resto del mondo, infatti, sa bene che non basta cadere, ma occorre che ciò avvenga a seguito di un fallo e, soprattutto, in area. Comunque, la prestazione delle Juve non conta proprio nulla. Non lo dico io, lo dicono loro, col loro motto "Vincere non è importante, è l´unica cosa che c (Pammilo)

 

ALTRE NOTIZIE

Libri dell’altro mondo: quanto e cosa leggono gli italiani tra best-seller e traduzioni

Leggi tutto

Infiorata di Noto 2021, la scalinata di via Dante Alighieri “dedicata” al Paradiso
E’ cominciata la lunga settimana che ci porterà alla 42^ edizione dell’Infiorata di via Nicolaci. Come da tra...
Leggi tutto
Cuzzupi: la scuola deve ripartire con realismo e dai territori
Il Segretario Nazionale anticipa la presentazione di nuove proposte per la scuola L’UGL Scuola, ritenendo d’assoluta importanza il confronto e la pr...
Leggi tutto
Palermo, partono i lavori miglioramento per il Castello della Zisa, San Giovanni degli Eremiti e il Chiostro di Monreale
L´Assessore Samonà: ´´Opere che migliorano la funzionalità e la capacità di accogliere i visitatori´&acut...
Leggi tutto
Festa della Mamma, Associazione Nazionale di Azione Sociale: Partorire in tempo di pandemia, un make up per le mamme e una porzione di dolcezza ai bambini
Le donne che hanno partorito durante l’ultimo anno hanno risentito degli effetti della pandemia: da un lato per il timore di contrarre il virus in osp...
Leggi tutto
Festa della Mamma 2021, Associazione Nazionale di Azione Sociale: Un “Trucco per Stare Meglio”
Domenica, 9 Maggio 2021 sarà la festa della mamma, una ricorrenza laica diffusa in tutto il mondo, in quanto ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web