Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 26/03/2015 da REDAZIONE REGIONALE

CAMPOBELLO RIFIUTI - Il sindaco Castiglione interviene ancora una volta sull’emergenza rifiuti, chiarendo i rapporti tra Comune e Ato TP2

CAMPOBELLO
«Sino a quando la Regione non troverà una soluzione, la situazione resterà drammatica»

CAMPOBELLO DI MAZARA, 26/03/2015
Il sindaco Giuseppe Castiglione interviene ancora una volta sull’emergenza rifiuti che sta interessando Campobello e gli altri 10 comuni dell’Ato TP2, ma che riguarda, più in generale, l’intero territorio siciliano, considerato che la maggior parte delle discariche in Sicilia al momento è satura o in via di saturazione.
Al fine proprio di ribadire la gravità della situazione, oltre che per evitare l’insorgere di altre sterili e pretestuose polemiche circa i rapporti tra il Comune e la Belice Ambiente, il sindaco ritiene in prima istanza necessario precisare che l’affidamento agli Ato del servizio di Raccolta dei rifiuti e della gestione delle discariche presenti in tutta la regione siciliana è stato determinato da una legge del 2001 che obbligava i Comuni a costituirsi in ambiti territoriali, individuando, nello specifico, come ambito di riferimento del comune di Campobello l’Ato TP2.
«Questo chiarisce – spiega il sindaco Castiglione - che nessuna responsabilità in merito è addebitabile al presidente del Consiglio comunale della passata amministrazione, carica che ho rivestito dal 2006, considerato, tra l’altro, che nessun atto o provvedimento riguardante l’adesione del Comune all’Ato TP2 è stato mai disposto dalla stesso Consiglio. Il contratto di servizio per la raccolta dei rifiuti da parte della Belice Ambiente, peraltro, era stato già stipulato nel febbraio 2005 dall’allora Amministrazione. Per quanto riguarda invece l’affidamento della gestione della seconda vasca della discarica comunale alla Belice Ambiente – spiega ancora il Sindaco – è mio dovere precisare che si tratta di un provvedimento sottoscritto il 3° luglio del 2007 tra l’avvocato Francesco Truglio, in qualità di legale rappresentante della Belice Ambiente spa, e il dott. Maurizio Norrito, nella qualità di commissario ad acta nominato dalla Regione in sostituzione del Comune con decreto del direttore generale dell’Agenzia Regionale per i rifiuti e per le acque in Sicilia n. 453 del 2 luglio 2007. Commissario ad acta, che, come si evince dalla stessa convenzione, è “intervenuto nella predisposizione di tutti gli atti inerenti il passaggio della discarica e per la stipula del contratto di affidamento”. Da questo – aggiunge il Sindaco - emerge chiaramente come il Comune si fosse fortemente opposto all’affidamento della gestione della discarica alla Belice Ambiente».
Fatte queste premesse, al fine di fare ulteriore luce sulle attuali problematiche scaturite dalla chiusura della discarica comunale, il sindaco torna ad affermare che la saturazione della discarica è un fenomeno naturale e prevedibile che avrebbe dovuto essere affrontato a tempo debito dal governo regionale e non certamente dai comuni. «Per scongiurare l’insorgere dell’emergenza nel nostro territorio – conclude il sindaco – la nostra Amministrazione ha tuttavia fatto la propria parte, agendo con grande senso di responsabilità su diversi fronti. Nell’immediato, abbiamo continuato a monitorare il problema, battendoci per ottenere una soluzione da parte del governo regionale. Nel frattempo, stiamo valutando altresì di agire al fine di ottenere i finanziamenti necessari per programmare un vero e proprio progetto di ampliamento della discarica, laddove fosse compatibile con le esigenze di tutela ambientale e rispettoso dell’interesse primario della salute dei cittadini. Qualora la legge dovesse consentirlo, valuteremo anche l’opportunità della fuoriuscita del nostro Comune dalla stessa società d’ambito. Nell’immediato, tuttavia, spetta alla Regione trovare una soluzione al problema, che altrimenti continuerà a restare drammatico».


Il portavoce
Antonella Bonsignore

 

ALTRE NOTIZIE

Vallelata e Legambiente ancora insieme in Sicilia per tutelare il verde cittadino e sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto dell’ambiente
“Puliamo il tuo parco” – 2a edizione Vallelata e Legambiente ancora insieme in Sicilia per tutelare il verde cittadino e sensibilizzare le giovani g...
Leggi tutto
Cresce la domanda di soccorso in Sardegna e l´ANAS Sardegna lancia il progetto di ospitalità dei volontari della rete ODV
La Sardegna lancia un progetto per combinare le attività di volontariato con una breve vacanza in uno dei posti più belli del mondo. “Si...
Leggi tutto
Favignana, il sindaco Forgione incontra a Roma i vertici del Corpo dei Vigili del Fuoco per la realizzazione entro luglio di un presidio permanente nel Comune di Favignana
Si é svolto oggi a Roma un incontro tra il sindaco del Comune di Favignana - Isole Egadi Francesco Forgione, ...
Leggi tutto
ET SYSSITIA SYMPOSIUM "nova agere" Terzo Settore affiliata A.N.A.S.-Officina di consulenza filosofica e Formazione
ET SYSSITIA SYMPOSIUM "nova agere" Terzo Settore affiliata A.N.A.S.-Officina di consulenza filosofica e Formazione, supporto interiore alla persona-Pr...
Leggi tutto
Libri dell’altro mondo: quanto e cosa leggono gli italiani tra best-seller e traduzioni

Leggi tutto

Infiorata di Noto 2021, la scalinata di via Dante Alighieri “dedicata” al Paradiso
E’ cominciata la lunga settimana che ci porterà alla 42^ edizione dell’Infiorata di via Nicolaci. Come da tra...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web