Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 26/02/2015 da REDAZIONE REGIONALE

Lega Nazionale per la Difesa del Cane denuncia il massacratore di due giovani cagne.

Lega
Grave caso di animalicidio a Valenzano (BA) dove sono state rinvenute, in un tratto di campagna alle porte della cittadina Pugliese, i cadaveri di due giovani cagne di grande taglia con ecchimosi e altri segni di strangolamento sul collo.

Da quanto evidenziato dalle prime indagini sui corpi compiuti dall’Università di Bari, c´è anche il sospetto dell’uso di veleno ragion per cui i resti delle due vittime di questo barbaro crimine sono state trasferite all’Istituto Zooprofilattico che stabilirà le cause del decesso. “Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha sporto denuncia alle forze dell´Ordine contro ignoti e chiede a tutti coloro che sanno di contattare l´associazione anche in forma anonima al 340 9119789. Chi ha commesso questo gesto, tanto crudele, quanto ignobile deve essere punito.” - dichiara Emma Melica, presidente della LNDC di Valenzano, subito chiamata sul posto dai Vigili Urbani e che su consiglio della Asl si faceva carico di portare le salme presso la Facoltà di Veterinaria per l’autopsia.

Nel frattempo, dato che i cani erano dotati di microchip, si è risaliti al nome del proprietario, e si è accertato, attraverso le testimonianze dei vicini, che i due animali erano spariti. Come, secondo quanto mormora l’intero paese, in precedenza sarebbero spariti o deceduti altri cani e gatti adottati o raccolti per strada dal medesimo individuo. Le autorità stanno indagando con solerzia per scoprire l’animalicida.
“Auspichiamo che in tempi brevi venga fatta chiarezza e resa giustizia alle due povere, innocenti vittime di questo ennesimo atto di violenza contro creature indifese. - conclude la presidente della LNDC di Valenzano - Chiunque sia il responsabile di questo vile massacro dovrà essere punito per il reato di uccisione di animali che prevede una pena fino a due anni di detenzione aggravato dall’aver agito per motivi abietti.”

26 febbraio 2015

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa

 

ALTRE NOTIZIE

Oggi 12 giugno Giornata mondiale contro il lavoro minorile: le parole di Salvatore Nasca, Il Consorzio per l’Italia

Leggi tutto

Il Comune di Casteldaccia avvia i progetti di utilità collettiva (Reddito di cittadinanza)
Lunedì 14 giugno verrà avviato uno dei progetti di utilità collettiva PUC, "Mi prendo cura dell...
Leggi tutto
Abbattimento delle barriere architettoniche, alla scoperta dell’Isola che non c’è. Ma l’isola c’è o non c’è?

Leggi tutto

Nasce Sicily Music Conference | Meeting & Festival
Sicily Music Conference | Meeting & Festival la prima conferenza internazionale in Sicilia che nella primavera 2022 ospiterà una serie di i...
Leggi tutto
Trapani, sopralluogo in via D´Annunzio, a breve il ritorno alla normalità
Stamani, sopralluogo in via Gabriele D´Annunzio al quartiere Sant´Alberto dove in seguito ai lavori volti al ripristino dell´asfalto...
Leggi tutto
Palazzolo Acreide, si presenta il dipinto: "Martirio di S. Sebastiano"
Promosso dalla sezione di BCsicilia di Palazzolo Acreide e dalla Basilica di S. Sebastiano, verrà presentato venerdì 11 giugno 2021 alle...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web