Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 15/12/2014 da REDAZIONE REGIONALE

Progetto Divin cooperazione Italia – Tunisia Esperti tunisini e siciliani ad Alcamo per parlare di vitigni autoctoni e biodiversità mediterranea

Progetto
Sostenere l’integrazione delle filiere produttive nel settore alimentare e in quello della vigna e del vino e promuovere strategie innovative per l’analisi e il miglioramento genetico delle varietà di viti autoctone secondo modelli standard.
Con questi obiettivi si riunirà giovedì 18 e venerdì 19 dicembre, nell’alcamese, il comitato di pilotaggio di Divin, un progetto di cooperazione transfrontaliera che coinvolge la Strada del Vino Alcamo doc, il CNR, il Ministero dell´Agricoltura della Tunisia ed altri enti del Governo Tunisino.
Dopo l’appuntamento della scorso giugno a Tunisi per sottoscrivere il regolamento alla base del progetto, nei prossimi giorni, gli esperti tunisini saranno in Sicilia per affrontare questioni legate alla capitalizzazione delle buone pratiche. Nelle due giornate si parlerà di: marketing del vino e nuove frontiere per la competitività in chiave transfrontaliera e trans regionale; Sicilia e Tunisia verso il Cluster Bio Mediterraneo nell’ambito di Expo Milano 2015; vitivinicoltura, filiere agroalimentari di qualità e innovazione per lo sviluppo; analisi genetica e certificazione di qualità per il vino; biotecnologie applicate alla filiera vite-vino; analisi genetica dei vitigni e certificazione genetica del vino; ricerca scientifica e trasferimento tecnologico nella filiera vitivinicola nella prospettiva della cooperazione transfrontaliera italo – tunisina; capitalizzare i risultati della ricerca per il riuso nel settore vitivinicolo.
Scopo finale del progetto è quello di sviluppare ricerche e soluzioni tecnologiche per prevenire e curare le patologie della vite e per certificare e tracciare la qualità del vino prodotto in Italia e in Tunisia.
I benefici del progetto, che ha la durata di 18 mesi, ricadranno anche su tutti i territori dell’area di cooperazione in quanto, nella parte finale del progetto, verranno sviluppate azioni di marketing congiunte per la creazione di un marchio d’area e l’ampliamento delle esperienze delle "strade del vino" per creare itinerari turistici tematici che colleghino le zone di produzione siciliane e quelle tunisine.
“Le attività del progetto sono finalizzate a rinforzare l´integrazione italo-tunisina della filiera agroalimentare vitivinicola, sia attraverso il consolidamento della cooperazione tra poli tecnologici e centri di ricerca, sia grazie allo sviluppo di azioni mirate per la promozione reciproca dei prodotti mediterranei anche in occasione di Expo 2015 – spiega Vincenzo Cusumano dell’Associazione Strada del Vino Alcamo doc -. La condivisione e messa in rete di conoscenze e metodologie innovative sono alla base di un processo di miglioramento della viticoltura e della produzione vitivinicola, che richiede necessariamente la partecipazione attiva delle realtà socio-economiche del settore”.
Le due giornate di lavoro si terranno presso la Cantina Tenute Rapitalà, giovedì 18 dicembre 2014 e presso il Resort Marchesi de Gregorio – Sirignano, venerdì 19 dicembre 2014, entrambi a partire dalle ore 16.30

Alcamo, 15 dicembre 2014

P R O G R A M M A :

Workshop 18 dicembre 2014  
LUOGO: Cantina Tenute Rapitalà  SpA - Contrada Rapitalà - CAMPOREALE (PA)
Chairman: Franco Aurelio Coppola - esperto politiche di sviluppo e cooperazione
16.30 Apertura del workshop e saluti  
Vincenzo Cusumano  – Presidente Associazione Strada del Vino Alcamo DOC 
Vincenzo Cacioppo - Sindaco di Camporeale
16,40  Cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia e progetto DIVIN
Bartolo Vienna – Responsabile del Programma ENPI Italia-Tunsia. 
Dipartimento Programmazione Regione Siciliana – Autorità di Gestione Congiunta 
Angela Cuttitta  -  Coordinatrice del progetto DIVIN
17,00  Vitigni autoctoni : patrimonio della Biodiversità mediterranea
Vito Falco - Centro Regionale Vivaio "Federico Paulsen" - Regione Siciliana Assessorato Agricoltura, Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea – U.O. 26
Naima Mahfoudi – Institut National de la Recherche Agronomique de Tunisie (INRAT)
17,40  Capitalizzare le buone pratiche: marketing del vino e nuove frontiere per la 
competitività in chiave transfrontaliera e transregionale
Laurent de La Gatinais - Presidente Tenute Rapitalà S.p.A.
Maurizio Miccichè – Amministratore delegato Casa Vinicola Calatrasi S.p.A
18,10  Sicilia e Tunisia verso Expo Milano 2015 con il Biomediterraneo
Rosaria Barresi – Dirigente Generale - Assessorato Agricoltura, Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea – Regione Siciliana
Saimia Saidane - Direttrice Generale della Direzione generale della Produzione Agricola (DPGA) del Ministero dell´Agricoltura della Tunisi– Tunisia
18. 30 Interventi e discussione
19.00 Conclusioni – Nino Caleca – Assessore Agricoltura, Sviluppo Rurale
e della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana 
 
Workshop 19 dicembre 2014
LUOGO: Resort Marchesi de Gregorio – Contrada Sirignano - MONREALE (PA)
Chaiman: Clara Minissale - Giornalista 
16.30 Apertura del workshop e saluti 
Vincenzo Cusumano  – Presidente Associazione Strada del Vino Alcamo DOC 
Sebastiano Bonventre - Sindaco di Alcamo  
Massimo De Gregorio - Azienda Marchesi de Gregorio
16.45 Vitivinicoltura, fliere agroalimentari di qualità e innovazione per lo sviluppo
Alessandro Chiarelli – Presidente Coldiretti Sicilia
Pietro Puccio – Presidente Gal di Castellammare del Golfo
Enzo Nuzzo – Presidente Banca di Credito Cooperativo “Don Rizzo”
17.00 Analisi genetica e certificazione di qualità per il vino
Francesco Carimi - Direttore IBBR 
17.10 Aspetti sanitari
Davide Pacifico - ricercatore IBBR 

17.20 Biotecnologie applicate alla filiera vite-vino
Angela Carra - ricercatrice IBBR 

17.30 Ricerca scientifica e trasferimento tecnologico nella filiera vitivinicola nella 
prospettiva della cooperazione transfrontaliera italo - tunisina
Salvatore Pasta - ricercatore IBBR 
Samir Chebil – ricercatore CBBC 
Naima Mahfoudi – ricercatrice INRAT
18.10 Capitalizzare i risultati della ricerca per il riuso nel settore vitivinicolo
Le ricerche INRAT
Le ricerche CBBC
Le ricerche IBBR
18.40 Dibattito 
19.00 Conclusioni 
Lucio Monte – Direttore IRVOS - Istituto Regionale della Vite, del Vino e dell’Olio 
di Sicilia – Regione Siciliana

Germana Di Falco, esperto IAMC-CNR 



 

ALTRE NOTIZIE

Rinviato l´inizio del Corso di Geopolitica: l´arte del Governare a data da destinarsi
Anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) informa tutti coloro che avevano effettuato l’iscrizione al corso di geopolitica, “L’arte del governar...
Leggi tutto
Con strategia di politica economica si puo ridurre il debito pubblico senza sacrificare l´economia
In questi giorni, leggiamo dai giornali quanto sia difficile per lo Stato italiano adottare misure economiche per sostenere l’economia del Paese. Purt...
Leggi tutto
Nell’epoca dei social network e del gioco online, è possibile tutelare la privacy?
L’European Gaming and Betting Association, ovverosia l’EGBA, l´associazione commerciale con sede a Bruxelles che ra...
Leggi tutto
PREVENZIONE RISCHI DI CONTAGIO DA COVID 19: QUESTA SERA 3° INTERVENTO DI DISINFEZIONE A CAMPOBELLO E NELLE FRAZIONI
Continuano gli interventi di disinfezione del territorio disposti dall´Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Castiglione al fine...
Leggi tutto
ALCAMO: SEQUESTRATE SOCIETA’, FABBRICATI, TERRENI E BENI MOBILI PER OLTRE DUE MILIONI DI EURO
I militari della Guardia di Finanza di Alcamo nella mattinata di ieri hanno eseguito un decreto emesso dal Tribunale di Trapani - Sezione Misure di Pr...
Leggi tutto
TRAPANI/ERICE: CONTROLLI DEI NAS NEL SETTORE SOCIO ASSISTENZIALE 4 PERSONE DENUNCIATE E SANZIONI PER OLTRE 5 MILA EURO
Nella giornata di ieri, i Carabinieri del N.A.S. (Nucleo Antisofisticazione e Sanità) di Palermo, unitamente ai Carabinieri della Compagnia di ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web