Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 23/11/2014 da REDAZIONE REGIONALE

ROTARY - SOGNA UN FUTURO ANCHE TU…

ROTARY
PROGETTO DISLESSIA PER LE CLASSI DELLA SCUOLA PRIMARIA
DI DUE ISTITUTI COMPRENSIVI DEL TERRITORIO COMUNALE
IL SERVICE DEL ROTARY DI CASTELLAMMARE SEGESTA TERRE DEGLI ELIMI

(Castellammare del Golfo / Tp, 22.11. 2014)
È partito, stamattina, il progetto di service, del Rotary Club di Castellammare del Golfo Segesta Terre degli Elimi, denominato “Sogna un futuro anche tu…”, e finalizzato all’accertamento, in forma gratuita, grazie al contributo volontario dei soci Filippo Nobile e Vincenzo Bussa e del loro studio, il Centro Studio Pedagogico Clinico Victor di Palermo, presso due istituti castellammaresi diretti, con professionalità e competenza, della preside Graziella Sabella.
Stamattina, l’incontro, il primo di una lunga serie, presso l’Istituto Pitrè di Castellammare, dove, i sei pedagogisti, hanno cominciato, alla presenza dei docenti curriculari un attento ed accurato screening.
Per l’occasione con la preside Graziella Sabella anche il presidente del Rotary Clelia Anania ed alcuni soci, oltre a quelli impegnati nello screening, anche Maria Borruso.
“Nella scuola il 10 - 15% degli alunni (2-3 per classe, da 50 a 75 mila in tutta Italia) ha difficoltà a svolgere le normali attività (leggere, scrivere, far di conto); nella scuola secondaria inferiore tale dato sale al 20 - 25%. Circa il 5% del totale della popolazione scolastica presenta disturbi specifici di apprendimento (DSA), definiti genericamente dislessia” ha precisato Filippo Nobile nel presentare l’iniziativa.
“Un disturbo specifico di apprendimento, se individuato e affrontato in tempo, si può certamente ridurre” ha inciso la presidente Clelia Anania.
“A partire da queste considerazioni, stante la gravità della situazione, diviene evidente la necessità di intervenire con urgenza per fornire mezzi e metodologie per dare risposta al problema: lo screening come risposta primaria” ha precisato Vincenzo Bussa, anche lui pedagogista impegnato nell’attività di servcice offerto dal Rotary Club.
“Lo screening, nella sua prima seduta, è stato condotto su un numero considerevole di soggetti in maniera collettiva (contemporaneamente su tutti i soggetti) o in maniera individuale (ad un singolo soggetto). Esso non deve mai essere confuso con l’attività diagnostica, in altri termini, pur contemplando l’uso di alcuni strumenti e alcune procedure usate nelle attività diagnostiche, lo screening non è mai uno strumento diagnostico, esso infatti elude alcune informazioni indispensabili ai fini di una buona diagnosi (ad es. anamnesi personale e familiare, uso di test per l’apprezzamento del livello cognitivo globale, la valutazione del linguaggio recettivo/espressivo ecc). Uno screening di natura correlazionale, tuttavia, se costruito con buoni criteri di selezione si rileva fortemente correlato con le successive diagnosi di dislessia” ha continuato Filippo Nobile.
Obiettivo del progetto è quello di effettuare uno screening per individuare situazioni di difficoltà di apprendimento negli alunni e fornire, nel contempo, agli insegnanti strumenti teorici e pratici per riconoscere i DSA e per intervenire a livello didattico. Lo screening è fondamentale nella scuola in quanto l’esigenza degli insegnanti sembra essere quella di poter segnalare ai genitori, con un minimo margine di errore, la probabilità che il loro figlio sia affetto da dislessia e quindi essere in grado di suggerire l’opportunità di effettuare una visita specialistica per una diagnosi vera e propria. Una diagnosi di dislessia richiede la disponibilità di operatori clinici esperti, che sono in numero ridotto rispetto alle necessità e che dovrebbero esaminare ciascun bambino della popolazione scolastica potenzialmente affetta, anche per poter escludere la presenza di disturbi.
Per molti alunni l’esito dello screening rappresenta la prima segnalazione. Le attività di screening prevedono la presenza in del docente che svolgerà la funzione di osservatore, affinché possa approfondire la propria conoscenza dei vissuti emotivi, affettivi, sociali e relazionali dei propri alunni e la capacità di individuazione e risoluzione di eventuali difficoltà di apprendimento.

Filippo Nobile





 

ALTRE NOTIZIE

Marsala: Aggredisce i Carabinieri dopo dopo aver speronato un´autovettura arrestato
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala hanno tratto in arresto, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni ...
Leggi tutto
Rotary: Il governatore Alfio Di Costa ricevuto dal sindaco di San Filippo del Mela
Il governatore del distretto 2110 Sicilia Malta del Rotary International Alfio Di Costa, in visita al Club di San Filippo del Mela presieduto da Stefa...
Leggi tutto
Fuori gli eventi dell´Estate Calatafimese 2020. 13 appuntamenti da non perdere
Cinema, spettacoli, cabaret, storia e cultura. E’ il mix che contraddistinguerà la particolare edizion...
Leggi tutto
Uno Nessuno Centomila in scena all´anfiteatro della Chiesa Madre di Gibellina
Il 12 agosto, alle ore 21:00, tornano ad accendersi i riflettori dell’incantevole Anfiteatro della Chi...
Leggi tutto
SICILIAMBIENTE: DOMANI 8/08 GRAN FINALE CON VIOLANTE PLACIDO E IL SUO MINI ACOUSTIC LIVE E LE PREMIAZIONI
Termina sabato 8 agosto la XII edizione di SiciliAmbiente con la cerimonia di premiazione e il mini acoustic live ...
Leggi tutto
Accolti nelle aziende aderenti all´APL ANAS i percettori del RDC DS42 PA che hanno scelto ANAS
I percettori del RDC (reddito di Cittadinanza) che sono stati assegnati all´ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) sono stati tutti pro...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web