Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Tempo libero il 26/05/2023 da Patrizia Carcagno

“38° PARALLELO”, SUCCESSO PER LA PRIMA GIORNATA. “GILGAMESH” INCANTA L’IMPERO. RAFFAELLA SCARPA: «FELICE DI ESSERE STATA OSPITE DI UNA RASSEGNA LIBERA»

“38°
Protagonisti oggi, l’illustratrice Mara Cerri, l’avvocata Alessandra Ballerini e Rai Radio 3 con “La lingua batte” con Paolo di Paolo

«Sono felice di essere a Marsala, ma soprattutto di essere ospite di una rassegna “fuori dal coro”, completamente libera, che ha una sua identità e una sua autonomia».
Queste le parole con cui Raffaella Scarpa, professoressa di Linguistica italiana e Linguistica medica e clinica all’Università di Torino, apre la VII edizione del festival “38 Parallelo - tra libri e cantine”, con un incontro al Complesso Monumentale San Pietro realizzato in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità del Comune di Marsala e con il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Marsala. «Ancora una volta, con immenso piacere, ho avuto l’opportunità di presentare “Lo stile dell’abuso - Violenza domestica e linguaggio”: un testo pubblicato due anni fa ma che continua ad essere strumento di confronto sul tema del rapporto tra espressione linguistica e abuso domestico». Dopo oltre vent’anni dedicati alla raccolta di documenti, allo studio e all’analisi linguistica e stilistica di testimonianze di donne vittime di violenza e di uomini maltrattanti, l’autrice dimostra come potere e linguaggio possano essere mezzi di controllo e di violenza.
«Per salvarsi occorre capire – commenta Adele Pipitone, presidente del CPO dell’Ordine degli Avvocati di Marsala, citando Raffealla Scarpa – E a dover capire siamo noi operatori del diritto, che dobbiamo comprendere i meccanismi alla base del fenomeno della violenza domestica, la più difficile da individuare e denunciare; e le vittime, che devono acquisire consapevolezza di esserlo anche quando la sopraffazione e il potere vengono esercitati con il linguaggio. La violenza di genere va contrastata e denunciata. Non basta parlarne il 25 novembre o l’8 marzo». A fare eco alle parole dell’avvocata Pipitone quelle della presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Marsala, Giuliana Zerilli: «La presentazione del libro di Raffaella Scarpa è stata una grande occasione di riflessione per noi che intendiamo tutelare tutte le donne, soprattutto quelle vittime di violenza. “Lo stile dell’abuso” è un volume da consigliare agli operatori, ai centri antiviolenza ma principalmente alle scuole, perché è da lì che si deve partire per sconfiggere la violenza, in tutte le sue forme».
Tra i partecipanti all’incontro con l’autrice, moderato dall’esperta di comunicazione politica Rossana Titone, anche gli studenti dell’ITET “G. Garibaldi” di Marsala, che hanno adottato la giornata di apertura di “38Parallelo”. Traendo spunto dalla lettura del testo “Lo stile dell’abuso”, i ragazzi si sono confrontati con Raffaella Scarpa sul tema della violenza in questo particolare momento storico.
Grande successo di pubblico, in serata, al Teatro Impero, per “Gilgamesh – L’epopea di colui che tutto vide”, prodotto da “ERT - Emilia Romagna Teatro”, con Giovanni Calcagno, autore e regista, Luigi Lo Cascio e Vincenzo Pirrotta. Tre siciliani ma soprattutto tre amici che tornano insieme sul palco per l’unica tappa dello spettacolo nella loro terra di origine. «Siamo ospiti di un festival che è una festa della letteratura e non è un caso che siamo in questo teatro a narrare il più antico poema epico della storia, una delle prime forme di letteratura incisa su tavolette di argilla in caratteri cuneiformi – spiega Giovanni Calcagno – Apparteniamo ad una tradizione lunga e antica di narratori. Ed è con grande gioia che Gilgamesh approda a Marsala con la forza rinnovata da una lettura e da una narrazione che dura ormai da qualche millennio». Sul palco, dunque, tre narratori, tre modalità differenti di racconto. «Io sono l’archeologo, colui che tra mappe e pietre scopre e traduce la storia di Gilgamesh», spiega Luigi Lo Cascio. «Giovanni – spiega Vincenzo Pirrotta – è invece una sorta di guida spirituale che introduce e racconta la vicenda come un maestro di fronte a chi vuole ascoltare, mentre io con il cunto siciliano reinvento i tanti scontri e momenti di battaglia narrati nell’opera». Parole sepolte dal tempo che tornano in vita con tre attori d’eccezione raccontando la storia di un giovane re che, dopo aver sperimentato il dolore per la morte del migliore amico Enkidu, lascia il trono per andare alla ricerca del segreto della vita eterna e della verità sulla caducità dell’esistenza.
Oggi, 26 maggio, sarà la volta della designatrice e illustratrice Mara Cerri, autrice del manifesto di 38° - VII edizione che, alle ore 10.00, avrà un confronto con Sharon Ottoveggio del direttivo di Marsala Comics & Games e con gli studenti del Liceo statale Pascasino dedicato alla grapich novel “L’amica geniale” (Coconino Press, 2022), dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante, realizzata insieme alla drammaturga e attrice Chiara Lagani. Nel pomeriggio, alle ore 16.45, presso le Cantine Florio, sarà invece presente Rai Radio 3, per la registrazione della puntata speciale della trasmissione “La lingua batte”, con Paolo Di Paolo e dell’incontro moderato dal giornalista e scrittore Francesco D’Ayala che si svolgerà a seguire e che avrà come ospiti l’avvocata civilista Alessandra Ballerini, specializzata in diritti umani e immigrazione, autrice de “La vita ti sia lieve” (Zolfo, 2023), e il vescovo emerito della Diocesi di Mazara del Vallo Mons. Domenico Mogavero. Nell’occasione sarà presente anche l’associazione Amici del Terzo Mondo, che ha dato al Festival un prezioso contributo. Durante l’incontro due ragazzi leggeranno stralci dei tanti racconti de “La vita ti sia lieve”.

Per informazioni
https://38parallelomarsala.it/;
Facebook: 38 Parallelo - tra libri e cantine
Instagram: 38parallelomarsala

 

ALTRE NOTIZIE

Ad Agrigento, dopo 93 anni, chiude la storica libreria delle Paoline
Aperta dal 1930 la storica libreria delle Paoline di Agrigento chiude i battenti . Troppo alti i costi di gestione. I due dipendenti laici, che da ...
Leggi tutto
ARTE SICILIANA E PASTICCERIA. L’ARTISTA NUNZIO SCIMONE FIRMA IL RESTYLING DELLA PREMIATA GELATERIA MESSINESE DI GIUSEPPE ARENA.
MESSINA - Sono sempre di più i pasticceri che guardano con favore al connubio tra arte e pasticceria. Tra loro c’è Giuseppe Arena che, ...
Leggi tutto
BADIA GRANDE: A VALDERICE, UN PROGETTO DI CITTADINANZA ATTIVA PER GLI IMMIGRATI
Si intitola “Io vivo in Italia- Noi cittadini di domani” il progetto di cittadinanza attiva promosso dalla cooperativa sociale Badia Grande al SAI (Si...
Leggi tutto
LA PRIMA ESPERIENZA SICILIANA DI "ARCHEOBIKE": UN PERCORSO COSTRUITO PER LE BICICLETTE NEL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE. SABATO 3 E SABATO 17 GIUGNO
PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE : 2 e 4 giugno: ingresso gratuito nei siti ARCHEOBIKE sabato 3 giugno: In bici tra templi e reperti alla scoperta di ...
Leggi tutto
MARSALA: OPERAZIONE “FOX” - SEQUESTRO PATRIMONIALE
La Procura della Repubblica di Marsala e i Carabinieri della locale Compagnia hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo di beni mobi...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO: RITROVATO DAI CARABINBIERI IL BUSTO DI DON D’OCA
I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno ritrovato e restituito alla comunità di San Pietro di Mazara il busto dello storico pri...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web