Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 19/08/2018 da Direttore

Grande successo alla 6°Rassegna Popolare Ibbisota

Grande
Migliaia di visitatori hanno partecipato all’evento che ora 6 anni si propone di diventare simbolo della sicilianità non solo a livello provinciale, ma anche a livello regionale e nazionale. Musica, balli, canti, sfilate e recupero delle tradizioni, prelibatezze siciliane e per concludere una cassata realizzata dal vivo di 200 kg, nell’antico borgo di Gesso, che dopo la nomina di “patria del Cannolo” di candida di diventare “Expo di sicilianità”

Gesso è situato a quota 265 mt nei monti peloritani del Comune di Messina: il suo nome deriva dal minerale (in latino Gypsum) che veniva estratto da numerose cave esistenti nella zona, attività cessata negli anni sessanta del secolo scorso. Il ridente centro collinare offre uno scenario incantevole al visitatore che può ammirare l´Etna, Tindari, la penisoletta di Capo Milazzo e l´arcipelago Eoliano, e i suoi meravigliosi tramonti. Non mancano testimonianze del suo glorioso passato: la cinquecentesca chiesa dei frati Cappuccini e la Chiesa Madre di stile barocco dove sono custodite la tela "La strage degli Innocenti" del Paladino (1700), la "Natività" in tela di Antonio Catalano (1600), la statua di Sant’Antonio Abate realizzata dallo scultore Gregorio Zappalà, una scultura rinascimentale in marmo della "Madonna del Soccorso", attribuita al Montorsoli, un’altra "Madonna" scolpita in legno d’autore ignoto e una tela "Gesù Cristo, la Madonna e le Anime Purganti" attribuita senza dubbi a Onofrio Gabrieli nato e morto a Gesso (1619-1706).

La manifestazione iniziata alle 18:00 ha registrato tantissimi visitatori accorsi per ammirare gli ospiti dell’ampio programma, iniziato con l’esibizione del gruppo folk dei “Cariddi” che si sono esibiti in più riprese proponendo balli e canti della tradizione siciliana, organizzata e proposta dal maestro Tobia Rinaldo.

Si sono alternate tante altre attrazioni, tutte rigorosamente siciliane, fra cui l’immancabile sfilata dei carretti siciliani delle scuderie Molonia e Todaro, rimanendo in piazza Sant’Antonio Abate, fino a tarda sera, molto partecipata anche l’esibizione del gruppo di musica siciliana da parte dei “Sunaturi” che hanno divertito i visitatori con le loro sinfonie popolari.

Standing Ovation ha suscitato la doppia esibizione della “Marionettistica dei Fratelli Napoli” di Catania, con la loro esibizione dei Pupi Siciliani che raccontavano le gesta e le storie dei paladini di Francia e la simpatia della maschera “Peppininu”

Da ricordare anche l’esibizione delle “Ninfe del Deserto” della maestra Mariagrazia de Seta con le danze orientali, l’interessantissima visita guidata alla chiesa madre da parte del Dott. Giuseppe Finocchio, la presenza dei mercatini d’artigianato, l’opera di infiorata da parte di Mery Gio Dolcezza e l’apertura straordinaria del “Museo Musica e Cultura dei peloritani” gestito dal dott. Salvatore Bombaci e il curatore scientifico dott. Mario Sarica, registrando boom di presenze, i presentatori dell’evento “I triuli” con Salvo, Giovanni e Ramona, la diretta Web di “Tre Uomini e una Radio” con Peppe Rizzo e Gennaro Illiano.

Ampio lustro alla gastronomia siciliana con la presenza di tante prelibatezze tipiche, ovviamente partendo dai cannoli siciliani, alla Ricotta, Gianduia, Pistacchio e la nuova variante del “Cannolo Ibbisoto” gusto unico, di tradizione antica con Ricotta, Miele, Amarena e Noci, i buonissimi pitoni messinesi del Ritrovo Portella, la birra artigianale “Cruda” del Birrificio Messina e per concludere la splendida cassata di 200 kg realizzata dall’associazione Duciezio rappresentata dai mastri pasticceri Lillo Freni, Massimo Riggio, Rosario Zappalà, Lillo Todaro e Soccorso Colosi.

L’organizzazione ringrazia tutti gli sponsor che hanno permesso la realizzazione dell’evento, l’amministrazione comunale di Messina, presente nella figura dell’assessore alla cultura Pippo Scattareggia, l’associzione Unac capitanati da Santina Miraglia per il servizio d’ordine, la parrocchia di Sant’antonio Abate di Padre Franco Arrigo, tutti gli abitanti del villaggio e particolare i giovani dello staff, e ovviamente tutti i visitatori.

“Il nostro sogno è quello di tutelare e ri-valorizzare le tradizioni dei nostri nonni. Insieme al nostro gruppo di ragazzi lavoriamo faticosamente tutto l’anno per l’evento. L’obiettivo è quello di far diventare questa rassegna un punto di riferimento della cultura siciliana” e grazie alle numerose visite e all’affetto dimostratoci abbiamo il dovere di miglioraci sempre, per cui non rimane che lanciare l’appuntamento alla 7° edizione della Rassegna popolare Ibbisota, ovviamente sempre a Gesso e sempre il 16 agosto”.

 

ALTRE NOTIZIE

Mostra libri antichi - Amor Librorum
Domenica 20 ottobre 2019 dalle 10.00 alle 20.00 nell´androne del suggestivo Palazzo Carretta a ...
Leggi tutto
CONCERTO LABOZETA - Il Mosè di Michelangelo tra le note di Mendelssohn
Il Mosè di Michelangelo tra le note di Mendelssohn” 
L’Agrario? È vivo! Tavolo tecnico per il Danilo Dolci
Partinico- Da qualche tempo circola voce che l’indirizzo Agrario, o meglio “Agricoltura, sviluppo rurale, val...
Leggi tutto
Il Rotaract Club Palermo Montepellegrino dona dei volumni alla biblioteca Giufà dello ZEN 2
Il Rotaract Club Palermo Montepellegrino dona dei volumni alla biblioteca Giufà dello ZEN 2
Bagheria. La città Europea prima e dopo l’anno 1000: terza lezione del seminario sull’Arte di abitare organizzato da BCsicilia e dall’Ordine degli architetti
Si terrà venerdì 18 Ottobre 2019 alle ore 16,00 la terza lezione del seminario su “L’Arte di abitare”,...
Leggi tutto
L’AVO: organizzazione di volontariato senza finalità di lucro riconosciuta a livello nazionale come una delle più importanti realtà nel settore socio-sanitario
Sono circa 25.000 i volontari che ogni giorno, in oltre 250 sedi in tutta Italia, prestano un servizio concreto, co...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web