Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 05/02/2018 da Direttore

Pallavolo. Sigel Marsala Volley – Fenera Chieri 0-3 (21-25/ 17-25/ 19-25)

Pallavolo.
Altra sconfitta per la Sigel Marsala Volley, ma stavolta a passare al PalaBellina è stata forse la migliore squadra arrivata quest’anno a capo Boeo. Una compagine solida, a tratti irresistibile, quella di coach Luca Secchi. Che è riuscita ad avere la meglio imprimendo accelerazioni impresse nei momenti decisivi di ogni set. In effetti la Sigel era riuscita a tenere testa alla squadra piemontese, maturando anche un vantaggio considerevole nella seconda frazione di gara. Ma ha dovuto capitolare quando Manfredini e compagne hanno deciso di spingere col chiaro intento di chiudere i giochi. Nulla da fare quindi, ma resta la magra consolazione di averci provato. E di aver ceduto soltanto alla forza straripante di un’avversaria capace di giocare un’ottima pallavolo nei frangenti topici, costruita su una difesa ferrea capace subito di rilanciare efficacemente l’azione e un muro spesso invalicabile.

Starting six: la Sigel, con l’organico ridotto all’osso dopo la partenza della Gabbiadini e per un problema fisico patito due giorni fa in allenamento dall’italo-americana Rebecca Perry, è scesa in campo con la solita formazione, stavolta più che mai scontata: Agostinetto in palleggio, Furlan e Facchinetti centrali, Ventura opposto, Merteki e Rossini di banda e Marinelli libero. La Fenera Chieri ha risposto con De Lellis in cabina di regia, Akrari e Lualdi centrali, Angelina opposto, Manfredini e Perinelli schiacciatrici e Bresciani libero.

La gara: Primo set giocato sul filo dei punti fino al 14-14. La Sigel da la sensazione di poter reggere bene il confronto. La Fenera prova a staccarsi, ma viene continuamente agganciata dalle azzurre. Poi un break di tre punti, confezionato dalla Lualdi (14-17), da il là all’allungo. Ci prova la Merteki ad accorciare le distanze (15-17), ma sono un pallonetto della Angelina (15-19) prima e una pipe della Manfredini (16-20) dopo a mettere tra le due squadre quei quattro punti di distacco che alla fine risulteranno decisivi. Ci prova la Facchinetti a mantenere aperti i giochi con una fast seguita subito da un ace (18-20). Ma si alza il muro piemontese per il 21-24 ed è sempre Manfredini da posto due a chiudere il set. Nella seconda frazione la Sigel parte sparata e sembra voler fare un sol boccone di un’avversaria che appare invece molle e arrendevole. Sbaglia tanto Chieri, soprattutto in ricezione. Le azzurre invece appaiono concentratissime e micidiali, con una Merteki in gran spolvero. Un ace della Ventura sigla il punto dell’8-2. Poi il divario raggiunge i sette punti (11-4). A quel punto la Fenera risorge dalle proprie ceneri e le biancoblù confezionano un break di cinque punti. La Sigel comunque resiste. Un muro di Giulia Agostinetto inverte l’inerzia presa dalla gara (12-9). Ma è il canto del cigno per la Sigel: cresce ancora il muro ospite, con Akrari e De Lellis che fanno la voce grossa. Ci pensa comunque la Manfredini, alla fine top-scorer del match con 20 punti, a rilanciare definitivamente la propria squadra. Che, in pochi minuti diventa incontenibile. La difesa, imperniata sul libero Bresciani, non lascia spazi di campo liberi. Così sul 16-16 la Sigel si ferma. Sono sei punti di break, sul 17-19, a chiudere il secondo set. L’ultimo dei quali confezionato, guarda un po’, dalla solita Costanza Manfredini. Il terzo set sembra subito facile preda delle piemontesi, ma il 2-6 iniziale viene rintuzzato in rimonta dalla Sigel. La rabbia della Merteki, autrice di ben 17 punti alcuni dei quali realizzati con bordate devastanti, consente alle azzurre di passare in vantaggio (16-15, 17-16). A quel punto però le energie sono allo stremo e la Fenera, serrando i ranghi, può in maniera spavalda chiudere il match con alcuni muri decisivi.

Sigel Marsala Volley – Fenera Chieri 0-3 (21-25/ 17-25/ 19-25)

Sigel Marsala Volley: Mucciola, Cazzetta, Furlan 6, Rossini 4, Merteki 17, Marinelli (L), Agostinetto 1, Murri, Facchinetti 3, Ventura Ferreira 9, Perry – All. Ciccio Campisi

Fenera Chieri: Bresciani (L), Sandrone, Perinelli 10, Mezzi, Moretto, Colombano, Lualdi 3, Batte, Manfredini 20, Angelina 12, Salvi, De Lellis 4, Akrari 16 – All. Luca Secchi

Arbitri Stefano: Caretti, Davide Morgillo

 

ALTRE NOTIZIE

Seminario Catania: Impianti agricoli di biometano in Sicilia
Il prossimo 17 ottobre, si terrà a Catania, presso la Facoltà di Agraria, un seminario che esaminer&a...
Leggi tutto
Il «GAC-FLAG Isole di Sicilia» presenta al «Blue Sea Land» la sua «Strategia di Sviluppo Locale»
«Il «GAC-FLAG Isole di Sicilia» parteciperà all’VIII edizione di Blue Sea Land, che si svolgerà dal 17 al 20 ottobre 2019 a Mazara del V...
Leggi tutto
Sicilia: l’appello delle Comunità montane a Mattarella, “rischiamo l’estinzione”
“Le zone montane della Sicilia si spopolano con una progressività preoccupante e, ciononostante, la politica,...
Leggi tutto
Targa Florio Classica 2019, chiusura in bellezza di una edizione di successo
Il Grande Evento dell´Automobile Club Palermo ed Automobile Club Italia, con ACI Sport e ACI Storico, ha onorato la ...
Leggi tutto
Il messinese Schillace (Radical) firma la ´decima´ e domina il secondo slalom Roccella - San Cataldo
Il portacolori della Tm Racing Messina, sempre più vicino al titolo di campione siciliano della specialità 2019, ripone inoltre in bache...
Leggi tutto
Studenti, Comune e Azienda rifiuti insieme per la prima giornata di “Eco Partanna”
Un´operazione di pulizia straordinaria di alcune aree di Partanna per ridare decoro al centro e sensibilizzare la cittadinanza sul tema della pr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web