Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 07/11/2017 da Direttore

JUDO A Bergamo, alla 28ª edizione del “Trofeo Italia” (Esordienti B), siciliani ancora in auge: oro alla palermitana Miriam Leone

JUDO
Continuano a mietere successi gli atleti siciliani nelle competizioni di judo disputate oltre i confini dell’isola. Al “Palanorda” di Bergamo, dove lo scorso fine settimana si è svolta la 28ª edizione del “Trofeo Italia”, riservata agli Esordienti B, la palermitana Miriam Leone, del “Judo Club Leone”, ha conquistato l’oro nella categoria 40 kg. avendo superato in finale la piemontese Lucrezia Tantardini. Oltre al successo pieno della giovane atleta palermitana, si è aggiudicata il terzo posto Chiara Dispenza dell’Hydra Sport di Villabate. Nella categoria 48 kg. medaglia d’argento a Giulia Carnà (Hydra Sport) che ha ceduto il gradino più alto del podio alla romana Chiara Zuccaro. In questa categoria di peso medaglia di bronzo alla siciliana Passochiuso dell’Airon Judo 90 di Furci Siculo. Il bronzo è arrivato pure dalla categoria 57 kg. con Laura Costa (Hydra Sport). Nella speciale classifica per società, vinta dalla romana “Banzai Cortina” con 28 punti, terzo posto per la “Hydra Sport” con 20 punti frutto di un argento e due bronzi. Al nono posto la “Judo Club Leone” con 10 punti.

Tra i maschi, bestia nera dei siciliani si sono rivelati gli atleti piemontesi che in più di una categoria hanno loro lasciato la piazza d’onore. Nella categoria 40 kg. medaglia d’argento per Alessandro Polmo (Airon Judo 90), superato in finale dal laziale Valerio Accogli del “Banzai Cortina” di Roma. Terzo posto ancora tutto siciliano con Antonio Polmo. Medaglie di bronzo anche per Gabriele Belviso (Airon Judo 90), nella categoria 50 kg., e Samuele Muratore, nella 55 kg. Nella categoria 60 kg., avendo ceduto al piemontese Leonardo Piccolo, Vincenzo Pelligra (Judo Club Koizumi) ha vinto la medaglia d’argento. Così come nella categoria 73 kg. dove solo in finale il torinese Dario Praiotto ha strappato la medaglia d’oro al ragusano Raffaele Verdirame (Judo Club Koizumi). Nella speciale classifica maschile per società, vinta con 40 punti dalla piemontese “Akiyama”, terzo posto assoluto per la “Airon Judo 90” di Furci Siculo con 20 punti. 17° posto per la “Hydra Sport” seguita a ruota dalla messinese “Judo Club Yama Arashi”.

 

ALTRE NOTIZIE

Lo sport: diritto e tutela dal virus
Molte volte si assiste a fenomeni che sotto l’aspetto della ragione sono completamente privi di senso. In modo particolare, in questo difficile moment...
Leggi tutto
Archeoclub d’Italia ha firmato Convenzione con l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale
Santanastasio (Presidente Nazionale ArcheoClub D’Italia): “La valutazione dei beni culturali che hanno problematiche...
Leggi tutto
PROVOCA UN GRAVE INCIDENTE E SI DÀ ALLA FUGA. RINTRACCIATO DAI CARABINIERI
Il grave incidente stradale verificatosi nella serata di ieri nella frazione di Tre Fontane nel Comune di Cam...
Leggi tutto
Omicidio Diego Passafiume: Ammesse le parti civili
Il Gup del Tribunale di Palermo nel procedimento penale per l´omicidio del compianto Diego Passafiume ha amme...
Leggi tutto
Agrigento, al via i lavori di miglioramento della casa-museo Luigi Pirandello
Consegnati oggi i lavori per la sistemazione della Casa natale di Luigi Pirandello, che si trova nella contrada denominata "Caos", a 4 chilometri da A...
Leggi tutto
AMACI | Sulla parziale riapertura dei musei a seguito del DPCM in vigore dal 16 gennaio 2021
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web