Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 21/02/2017 da Direttore

AFFIDABILITA’ COMMERCIALE: IMPRESE SICILIANE IN DIFFICOLTA’ LE PIÙ SICURE NELLE RELAZIONI COMMERCIALI SONO DI GRANDI DIMENSIONI, FONDATE PRIMA DEL 1951 E LOCALIZZATE A RAGUSA BENE I SERVIZI FINANZIARI MALE L’EDILIZIA

AFFIDABILITA’
17 – La Sicilia è una delle regioni italiane con la minor concentrazione di Cribis prime company, ovvero quelle imprese a cui CRIBIS riconosce il massimo livello di affidabilità dal punto di vista delle relazioni commerciali. Con una percentuale del 3,58% - contro un media italiana del 7,60% - la Sicilia si posiziona nella parte bassa della classifica delle regioni più virtuose del Paese e quinta nella graduatoria di quelle appartenenti all’area del sud e delle isole. Peggio hanno fatto soltanto Puglia (3,29%), Calabria (2,90%) e Campania (2,35%). Dati, quelli siciliani, che mettono in luce le difficoltà economiche che molte imprese devono ancora affrontare per poter migliorare finanziariamente e proporsi come partner ideali per fare affari. Le imprese siciliane con il più grande grado di affidabilità sono localizzate a Ragusa, fondate prima del 1951, di grandi dimensioni e operanti nel settore dei servizi finanziari. Decisamente meno sicure commercialmente invece le realtà di piccole dimensioni, localizzate a Caltanissetta e attive nel settore dell’edilizia. E’ questo in sintesi quanto emerge dall´Analisi sulle CRIBIS Prime Company siciliane realizzata da CRIBIS, la società del Gruppo CRIF specializzata nella business information.
Nello specifico, il totale delle ditte individuali e società attive in Italia sono state classificate da CRIBIS sulla base della probabilità di generare insoluti commerciali nei 12 mesi successivi al momento della rilevazione, attraverso un modello originale che si basa su numerose variabili quali indici di bilancio, esperienze di pagamento, informazioni pregiudizievoli oltre, ovviamente, a informazioni anagrafiche e sulla forma giuridica, area geografica di appartenenza, dimensione e anzianità aziendale.
Una situazione di difficoltà che dura da qualche anno: se si guarda al passato, infatti, rimane ancora un gap negativo rispetto al 2008, quando la percentuale di CRIBIS prime company era dell’8,31%.
Entrando nel dettaglio provinciale, Ragusa si colloca al primo posto con il 4,60% di imprese eccellenti sul totale delle sue aziende. Seguono nella speciale graduatoria Trapani (3,75%), Siracusa (3,55%), Agrigento e Catania (3,52%), Palermo (3,47%), Messina (3,39%), Enna (3,38%) e Caltanissetta (3,14%).
A livello settoriale è il comparto dei servizi finanziari a goder di maggior salute e ad avere la maggior percentuale (8,13%) di aziende CRIBIS Prime company sul totale delle aziende che lo compongono. Situazione opposta per quanto riguarda l’edilizia con una quota che precipita allo 0,57%.
E’ invece la categoria delle grandi imprese ad avere la maggior incidenza di aziende best partner commerciali con una percentuale del 24,68%. Situazione opposta per le micro imprese con una percentuale che scende al 3,23%. Le small e le large rispettivamente invece hanno una quota del 9,37% e del 22,30%.
“I dati relativi al nostro Osservatorio CRIBIS Prime Company mostrano la fragilità di molte imprese siciliane, le cui performance si collocano agli ultimi posti sia a livello nazionale sia nell’area di appartenenza, il sud e le isole” - commenta Marco Preti, Amministratore Delegato di CRIBIS -. “Il trend che emerge da questi ultimi anni e dall’anno appena concluso ci fanno però ben sperare, anche perché trovano conferma anche nei dati sui pagamenti, la fotografia più aggiornata e “fresca” dello stato di salute delle aziende, che mostrano una riduzione dei ritardi gravi e un aumento della puntualità nel corso degli ultimi anni.
Questi piccoli miglioramenti non devono però fare abbassare la guardia. Rispetto al 2008, prima della crisi, infatti la percentuale dei best partner commerciali è ancora bassa e rimane ancora tanto il lavoro da fare. Quindi che cosa fare? Continuare a investire nella gestione del credito commerciale e sapere individuare i clienti e i partner su cui investire di più, anche da un punto di vista dell’affidabilità finanziaria. In questi anni le aziende che hanno raccolto i risultati migliori e che si sono difese efficacemente da fallimenti, insoluti e ritardi nei pagamenti sono quelle che hanno saputo fare queste due cose, investendo in procedure e strumenti per migliorare la propria gestione del credito e il proprio cash management e sapendo intercettare contemporaneamente le nuove opportunità” - conclude Preti.
Approfondendo l’analisi sulla base dell’anzianità è la classe fondata prima del 1951 ad avere una percentuale (19,82%) maggiore di imprese altamente affidabili sul totale delle aziende che la costituiscono. Decisamente meno sicure negli affari le imprese nate tra il 2011 e il 2016, che vedono una percentuale di affidabilità dello 0,37%.

 

ALTRE NOTIZIE

"Bene Musumeci ma centrodestra unito riparta da Sud e rispetto diritti umani"
"Sono in piena sintonia col pensiero di Nello Musumeci: il centrodestra unito rappresenta già, idealmente, la maggioranza nel Paese. Non sono p...
Leggi tutto
Nuovo comandante dei Vigili a San Vito Lo Capo
Ha preso servizio il nuovo comandante della Polizia Municipale del Comune di San Vito Lo Capo. Si tratta di Giuseppe D´Alessandro, classe 1967, ...
Leggi tutto
In Sicilia grave carenza di poliziotti penitenziari, Trapani una delle situazioni più drammatiche
"Destinata ad aumentare la carenza di personale di polizia penitenziaria presso le carceri della Sicilia se il Dipartimento dell´Amministrazione Penit...
Leggi tutto
A Palermo la Presentazione de libro di Alexsandre della Valle
Si terrà il prossimo 21 giugno nella sala dei Tonni presso la Tonnara Florio di Palermo, con inizio dei lavori alle 17.30 la presentazione del ...
Leggi tutto
Vele Senza Frontiere parte il prossimo 19 giugno da Mazara
Sabato 15 Giugno con inizio alle ore 10,30 presso l’Hotel Mahara, si svolgerà la conferenza stampa di present...
Leggi tutto
ELIO FICARRA: ´OTTIMA LA SCELTA DI SALVINI DI NOMINARE ANDREA CRIPPA SUO VICE A CONFERMA DEL PERCORSO DI RINNOVAMENTO DELLA LEGA´
“Una scelta di impegno politico e professionalità che conferma il percorso di rinnovamento avviato all’inter...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web