Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 14/12/2015 da Umberto Crispo

IX^ RASSEGNA TEATRALE “LO STAGNONE…SCENE DI UNO SPETTACOLO”

IX^
L’associazione Artistica Compagnia Teatrale “SIPARIO”diretta da Vito SCARPITTA, visto il grande successo ottenuto nelle OTTO precedenti rassegne, realizza con il PATROCINIO DEL COMUNE DI MARSALA la 9^Rassegna teatrale “Lo Stagnone…scene di uno spettacolo”, proponendo una serie di spettacoli di prosa che porteranno in scena autori di un certo spessore culturale e comunicativo(nazionali) sul territorio Marsalese. La rassegna prende il via il 27 Dicembre al teatro Impero, con il grande Enrico Guarneri (Litterio) e la meravigliosa commedia Natale in casa Cupiello. La prevendita è aperta per l’acquisto dello spettacolo o dell’intera rassegna. I punti prevendita sono:
MARSALA: Pro Loco via IX Maggio, Curti Pianoforti via S. Domenico Savio, Bar Saviny piazza Piemonte e Lombardo.
TRAPANI: Magic Music corso Piersanti Mattarella 112
MAZARA: Maison de la musique via Roma 134
Info e prenotazioni: 320.8011864 – 338.2615790 – 335.7308627

ENRICO GUARNERI. NATALE IN CASA CUPIELLO
Domenica 27 dicembre 2015 alle ore 18:00
Ore 9 del mattino di un 23 Dicembre; siamo a casa di Luca Cupiello. Concetta, la moglie di Luc,a è già in piedi a sbrigare le prime faccende domestiche e si accinge a dare la sveglia al marito. A casa Cupiello siamo nel pieno dei preparativi per il Natale. In particolare Luca è alle prese con la costruzione del suo presepio, mentre Tommasino, il figlio “bamboccione”, e il fratello Pasquale, che vive a pensione da loro, litigano e fanno di tutto per rovinare l’atmosfera.
All’improvviso irrompe a casa Cupiello la figlia primogenita Ninuccia, decisissima, essendosi innamorata di un altro uomo, a lasciare il marito Nicolino. Quest’ultimo è un importante uomo d’affari molto ricco e il suo matrimonio con Ninuccia è stato salutato in casa Cupiello come un vero colpo di fortuna per la ragazza. Ninuccia racconta tutto alla madre, mentre il nostro Luca tenta inutilmente di capire cosa stia accadendo… .Dopo aver ascoltato la figlia e dopo aver ulteriormente litigato con il marito, Concetta sviene facendo temere il peggio. Fortunatamente si riprende, ma perde nel trambusto una lettera scritta dalla figlia al marito, nella quale la ragazza confessava il suo tradimento e l’intenzione di fuggire con l’amante. La lettera viene raccolta da Luca Cupiello che, non immaginando per nulla il contenuto della missiva, la consegna proprio a Nicolino.. Un esilarante Enrico Guarnericoaudiuvato da uno staff d’alto livello. Domenica 27 dicembre 2015 alle ore 18:00, Teatro Impero di Marsala.

UNA MADRE DI NOME TERESA…IL MUSICAL
Domenica 31 gennaio 2016, ore 18:00
E’ la vita di Madre Teresa di Calcutta raccontata in musica ed in prosa attraverso i suoi pensieri, le preghiere, la sua gente, il suo lavoro, la sua vita, con particolare riferimento agli aspetti più semplici e umili: l’ amore per i poveri, il lavoro, la sua gente, il suo sorriso gioioso nell’ affrontare i problemi più tristi..La storia entra nel vivo quando Madre Teresa abbandona la congregazione a Loreto e va a Calcutta. L’ entusiasmo e la voglia di dare inizio alla sua missione nel nome di Dio sono subito messi a confronto con le terribili condizioni di quella parte del mondo, da sempre bisognosa d’aiuto. Le malattie, la fame, la povertà sono gli elementi affrontati con il chiaro intento di far riflettere ed al tempo stesso fare spettacolo. Il musical intende regalare al pubblico emozioni, offrendo segmenti cantati e ballati della vita di una piccola donna considerata fra le più grandi del mondo. Giochi di luci, coreografie e musica creano ricche e sugestive ambientazioni. Domenica 31 gennaio 2016, ore 18:00 al Teatro Impero di Marsala.

MANLIO DOVI’ E MATILDE BRANDI in SPETTACOLOSO
Domenica 14 febbraioore 18.00
spettacoloso” è un viaggio fantastico, che, nell’arco di due ore circa, tra gags esilaranti e canzoni, racconta le perplessita’ di un convintissimo single, allergico a qualsiasi tipo di legame, che fantastica la storia della sua vita paragonata a quella di due ipotetici fidanzati (il prof. cosimo coltraro e la disoccupata, aspirante soubrette, matilde brandi) che, durante il loro cammino, si imbattono in vari personaggi tutti interpretati dallo stesso manlio dovì.
inizialmente vivremo le preoccupazioni di un uomo che sta per sposarsi, e la sua paura del futuro, per via di un difficile rapporto tra persone di due diverse generazioni, quella del figlio che nascerà e quella del nonno. allo stesso modo vivremo le preoccupazioni della moglie per la quale il matrimonio rappresenta la rinuncia ai sogni nel cassetto.
attraverso poi la scena “in trattoria” assisteremo a un momento di assoluta incomunicabilità. allo stesso modo, mediante lo sketch dell’intercettazione scopriremo il tradimento dei due sposi nonostante il giuramento di fedeltà scambiatosi nella divertente scena del matrimonio dove si imbatteranno in un prete a dir poco singolare a cominciare dal nome “don matto” .
nel secondo tempo vedremo come e’ cambiato il rapporto tra marito e moglie dopo poco tempo di convivenza e la completa assenza di dialogo tra i due. e cosi’ , in un momento di riflessione il marito rivede i momenti più significativi della sua vita attraverso i rumori imitati dal vivo da manlio dovì.
durante le loro rarissime uscite si imbatteranno nel classico centurione romano che illustrera’ la “sua” personalissima storia di roma e successivamente in un cantante posteggiatore (manlio),ed un sassofonista ( ciro pusateri ), che con la chitarra dedicherà agli sposini una fantasia di classici che vanno da “malafemmina” a “tammurriata nera” . lo spettacolo si chiude con un omaggio ai grandi del passato che attraverso la loro arte hanno accompagnato la nostra vita con un redivivo petrolini nei panni di un odierno gastone.
Una inedita coppia di attori in scena per regalare al pubblico due ore all’insegna del buonumore!
con Cosimo Coltraro – Ciro PusaterI – Corpo di Ballo
Regia MANLIO DOVI’ – Scene SALVO MANCIAGLI – Costumi ROSY BELLOMIA

TEATRO STABILE NISSENO
I DUE FALSARI CON Giovanni e Giuseppe Speciale, Salvina Fama, Adriano dell’Utri…..
Regia di Angelo Tosto
Domenica 6 Marzo o Domenica 13 Marzo
Antonio Bonocore, si trova per caso ad assistere il signor Andrea, un anziano inquilino che, prima di morire, gli rivela di essere in possesso di alcuni cliché originali della Banca d’Italia, di cui era stato a lungo dipendente, nonché della carta filigranata per stampare banconote da 10.000 lire. Il signor Andrea aveva rubato questo materiale con l’intenzione di vendicarsi del fatto di essere stato messo da parte, ma non aveva poi mai avuto il coraggio di passare all’azione. Chiede quindi a Bonocore di buttare nel fiume la valigia con i cliché. Bonocore però decide di non gettare la valigia, ma ignorando le tecniche di stampa delle banconote, per produrre i pezzi da 10.000 si vede costretto a chiedere la collaborazione del tipografo Giuseppe Lo Turco e, successivamente, del pittore Cardone, tutti e due variamente indebitati come lui.
Facendo leva sui bisogni economici dei suoi compari, organizza delle furtive riunioni notturne per dar vita a una banda di falsari.
I tre riescono a stampare le banconote e a “spacciarne” una in un bar notturno. Le cose però si complicano quando Bonocore scopre che suo figlio maggiore Michele, finanziere da poco trasferito a Roma, sta seguendo un’indagine relativa proprio a delle banconote false.
Antonio teme di essere scoperto, con l’aggravante che essendo egli padre di un finanziere, possa costare il posto al figlio. Pertanto prega i suoi compari di non spendere più un soldo, e di disfarsi subito dell’attrezzatura, sotterrandola fuori città.
Antonio, sentendosi ormai braccato, decide di farsi arrestare proprio da Michele, ma andando di persona in caserma sente dal Maresciallo che l’indagine seguita da Michele si è chiusa con l’arresto di una banda di falsari professionisti e che il biglietto da lui spacciato era stato sì identificato, ma non era uno di quelli prodotti dai tre, bensì il campione usato, falso anch’esso e cedutogli da un usuraio. Scoprirà in seguito che nessuno dei suoi soci aveva avuto il coraggio di spendere una sola delle banconote fabbricate.

PINO INSEGNO E ROBERTO CIUFOLI
DOMENICA 17 APRILE ORE 18.00
Una coppia super affiatata, e molto divertente, quella composta da Pino Insegno e Roberto Ciufoli, la metà della storica Premiata Ditta (con loro ci sono state per tantissimi anni, dal 1986 al 2006, anche Francesca Draghetti e Tiziana Foschi), che approda sul palcoscenico del Teatro “IMPERO” di Marsala domenica 16 aprile 2016, in occasione della IX Rassegna Teatrale “Lo stagnone…scene di uno spettacolo” organizzata dalla Compagnia Teatrale Sipario, con lo spettacolo “Vieni avanti cretino”. Il duo Insegno-Ciufoli porterà in scena pezzi inediti ma anche esilaranti gag provenienti dal loro repertorio in una sorta di “carrellata” di battute in puro stile “avanspettacolo”, che resta sempre il loro punto di riferimento e la loro più grande passione.

VITO SCARPITTA E ENZA GIACALONE
in “Il ritorno di don Rodriguez..zz!!
Domeinca 15 Maggio 0re 21.30
Una storia totalmente inventata e parodiata che risulta essere un simpatico, avvincente e inaspettato seguito di Sposi Promessi. La storia raccontata, coinvolgera’ con numerosi colpi di scena chi gia’ aveva assistito appunto alla prima parodia’, e divertira’ tantissimo chi per la prima volta si accinge ad assistere questo spettacolo. La storia che non ha la pretesa di essre il vero seguito dei Promessi Sposi.,( non vorremmo offendere il grande A. Manzoni) ruota per la quasi totalita’, sugli stessi personaggi. Renzino e lucetta allora sposi, oggi con un figlio, attraversano anni di crisi matrimoniale per un forte dubbio che ha sempre Lacerato Renzino, è successo veramente con Don Rodriguez..zz., e lui dopo la sua morte che fine ha fatto il suo corpo? Intanto, i Bravini, i Bravi e D. Tano per campare fanno i lavori pi impensati e impensabili. Ma saranno i numerosi colpi di scena a rendere coinvolgente e divertente questa immaginaria vita dei Promessi Sposi.



 

ALTRE NOTIZIE

Il giornalista Carmelo Sardo il 18 novembre all´Alberghiero di Erice per la
Carmelo Sardo, scrittore, giornalista e capo redattore cronache del TG5, sarà ospite dell´IPSEOA “I. e V. Flo...
Leggi tutto
Arriva il BLUE JAZZ FEST, il primo festival jazz a Mazara del Vallo! Il primo artista annunciato è Fabrizio Bosso con il suo progetto “New Italian Trio”!
I prossimi 6, 7 e 8 dicembre Mazara del Vallo si tingerà di jazz: arriva infatti il BLUE JAZZ FEST, primo festival jazz organizzato a Mazara de...
Leggi tutto
Manifestazione degli agricoltori a Palermo. L´Anci Sicilia aderisce all´iniziativa promossa da Coldiretti
L’Anci Sicilia aderisce alla manifestazione, in corso stamattina a Palermo, promossa da Coldiretti. “Siamo qui’, oggi, accanto alla Coldiretti pe...
Leggi tutto
Sicilia: domani firma convenzione tra regione e Artes 4.0
Gli assessori Lagalla e Turano firmeranno il protocollo con i vertici del centro di competenze
Leggi tutto
Innovazione e sanità: occhiali “Mindlenses” della palermitana Restorative Neurotechnologies vincono premio Europeo EIT Health
Delle lenti prismatiche per influenzare l’attività cerebrale, potenziando le funzioni cognitive, l’attenzione...
Leggi tutto
#RilanciamoTrapani Cgil, Cisl e Uil Trapani incontrano il sindaco di Partanna
Puntare su innovazione per lavoro e sviluppo
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web