Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 20/11/2015 da Umberto Crispo

FAI: IN SICILIA SI INTERVERRÀ SUL CASTELLO DI CALATUBO AD ALCAMO (TP) E SULLE SALINE E LA LAGUNA LO STAGNONE A MARSALA (TP)

FAI:
Milano, 19 novembre 2015. È passato poco più di un anno dalla chiusura della settima edizione – lanciata a maggio 2014 – del censimento “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che ha visto la straordinaria partecipazione di oltre 1.600.000 persone, unite nel nome di un’Italia da tutelare per le generazioni future. Per dare una risposta concreta a questa incredibile mobilitazione degli italiani e intervenire con progetti concreti a favore di alcuni luoghi tra quelli segnalati, dopo un lavoro di analisi e monitoraggio, FAI e Intesa Sanpaolo annunciano 23 progetti di restauro e di valorizzazione. Oltre a intervenire sui primi tre classificati – il Convento dei Frati Cappuccini a Monterosso al Mare (SP), la Certosa di Calci (PI) e il Castello di Calatubo ad Alcamo (TP) – e sul vincitore della sezione “Expo 2015 – Nutrire il pianeta” dedicata ai luoghi della produzione e della trasformazione alimentare – le Saline di Marsala e la laguna Lo Stagnone a Marsala (TP) – che beneficeranno di un contributo diretto, sono stati selezionati altri 19 luoghi valutati nell’ambito delle Linee Guida per la definizione degli interventi, introdotte per la prima volta nel 2013, in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Le Linee Guida hanno quindi offerto la possibilità a tutti i proprietari e ai portatori di interesse dei 257 beni che hanno ricevuto più di 1000 voti di presentare al FAI una domanda, a fronte di un preciso programma di azione e certezze sui primi finanziamenti, per beneficiare di un intervento diretto da parte del FAI e di Intesa Sanpaolo. Quattro le tipologie proposte: presentazione di un progetto o di un lotto di progetto da co-finanziare per interventi di restauro o riqualificazione; definizione di un itinerario culturale tra più Luoghi del Cuore; realizzazione di un’iniziativa di promozione/valorizzazione; richiesta di un’istruttoria presso gli enti di tutela. Il feedback è stato estremamente positivo: sono infatti pervenute alla Fondazione 103 richieste di intervento da 15 regioni con il coinvolgimento di società civile e istituzioni che si sono attivate unendo le forze e creando sinergie sul territorio per realizzare progetti concreti. Una commissione composta da rappresentanti del FAI, che ha condiviso il lavoro con i Segretariati Regionali del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha valutato le domande ricevute in base ai parametri stabiliti – numero di segnalazioni raccolte, qualità e innovazione del progetto proposto, possibilità di effettuare un intervento significativo e duraturo, valenza storico-artistica o naturalistica, importanza per il territorio di riferimento e urgenza dell’intervento – e ha scelto 19 beni su cui intervenire. I beni selezionati dovranno confermare formalmente l’accettazione dell’intervento FAI per poter dare avvio ai progetti accolti. In caso di rinunce, i contributi saranno assegnati ai beni che, pur avendo i requisiti, non sono stati finanziati per esaurimento dei fondi a disposizione, così come è accaduto per il Teatro Jacquard di Schio (VI) – votato nella sesta edizione del censimento nel 2012 - che ha ricevuto il contributo revocato al Museo di Totò di Napoli. In Sicilia si interverrà, grazie a un contributo di 30.000 euro, sul Castello di Calatubo ad Alcamo (TP) – al 3° posto nella classifica del censimento con 71.967 segnalazioni – un grande complesso architettonico, che si trova su uno sperone roccioso, rivolto da un lato all’entroterra e dall’altro al mare, e che ha attraversato diverse epoche storiche della Sicilia: costruito su un terreno abitato sin dal VII secolo a.C., nel 1093 venne incluso nella nuova diocesi di Mazara e nel Medioevo divenne una robusta fortezza a controllo di un vasto territorio, finché durante il regno di Federico II si trasformò in masseria. Utilizzato fino agli anni Sessanta del Novecento, il castello venne in seguito abbandonato e trasformato in ovile. Il degrado causato dagli animali, il terremoto del 1968 e l’assenza di interventi hanno portato al crollo dei solai e delle murature. A ciò si è aggiunta l’opera degli scavatori di frodo, interessati ai reperti archeologici venuti alla luce nella necropoli del VII secolo a.C. Attualmente il bene è in stato di rudere, ma grazie alla posizione raggiunta nel censimento 2014 potrà beneficiare di un contributo, che vuole essere un primo passo verso il recupero del castello. La scelta dell’intervento del FAI e di Intesa Sanpaolo è ancora in fase di definizione con il Comune di Alcamo, proprietario del castello e destinatario del contributo. Due sono le ipotesi di lavoro: il restauro della cappella settecentesca oppure puntuali interventi di consolidamento strutturale, scelti in base alle situazioni più critiche. Con un contributo di 20.000 euro si è deciso di intervenire anche sulle Saline di Marsala e laguna Lo Stagnone a Marsala (TP) – al 1° posto nella sezione “Expo 2015 – Nutrire il pianeta” e al 21° posto nella classifica nazionale con 14.764 segnalazioni – luogo di straordinaria bellezza artistico-paesaggistica. La riserva naturale comprende l’insenatura che dalla città di Marsala arriva alla foce del fiume Birgi. La laguna, con i mulini a vento e le bianche dune di sale, include piccole isole tra cui Mozia, colonia fenicia conquistata dai Cartaginesi, con resti archeologici di grande rilievo. La riserva è caratterizzata dalla presenza delle bellissime saline, vasche artificiali per l’estrazione del sale, create sulla costa in tempi antichissimi, con metodi che risalgono alla civiltà fenicia e ancora oggi funzionanti: qui, una speciale combinazione di sole, correnti marine, acqua e vento crea un sale marino pregiatissimo. Attraverso il censimento i segnalatori hanno voluto far conoscere e valorizzare questo luogo unico e, allo stesso tempo, rendere noti i problemi che rischiano di compromettere la funzionalità delle saline. Da quasi cinquant’anni, per una serie di azioni in parte naturali e in parte antropiche, la laguna ha un serio problema di circolazione delle acque che sta portando a una pericolosa eutrofizzazione. La scelta dell’intervento del FAI e di Intesa Sanpaolo è ancora in fase di studio con il Comune di Marsala, la Riserva Orientata dello Stagnone e il Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare dell’Università degli Studi di Palermo, che in passato ha già elaborato progetti per la tutela di questo delicato ecosistema. L’estensione dell’area, la sua complessità e il problema dell’eutrofizzazione sono gli elementi in valutazione per destinare il contributo a un intervento il più possibile circoscritto ed efficace. Intesa Sanpaolo affianca dal 2004 il FAI in questa iniziativa importante ed efficace. La tutela e la valorizzazione delle bellezze artistiche e naturali del Paese sono valori fondanti del Gruppo e la sensibilizzazione dei cittadini sul valore del loro patrimonio è un impegno costante della Banca che, attraverso i suoi 4.300 sportelli, è uno strumento unico di dialogo e di sollecitazione per tutto il territorio nazionale. “I Luoghi del Cuore” è e sarà uno dei capisaldi della strategia di Intesa Sanpaolo che intende partecipare sempre più attivamente alla vita e allo sviluppo culturale e sociale del Paese. L’appuntamento è per la prossima edizione del censimento, l’ottava, che verrà lanciata a maggio 2016. Nel corso delle sue sette edizioni (dal 2003 al 2014), il censimento nazionale I Luoghi del Cuore ha raccolto oltre 3.400.000 segnalazioni – di cui più di 1.600.000 solo durante l’edizione 2014 – e i luoghi segnalati sono oltre 33.000: un numero straordinario di adesioni, una mobilitazione affettiva che ha coinvolto cittadini di ogni regione d’Italia e che rappresenta una “mappa” dei luoghi che contribuiscono a costruire l’identità del nostro Paese. Tutti i beni segnalati, che hanno ricevuto migliaia di voti o uno soltanto, hanno un valore speciale per chi li segnala con l’intento di renderli noti e tramandarli alle generazioni future. Attraverso un’azione di sensibilizzazione delle istituzioni competenti e dei mass media per una maggiore attenzione verso i “Luoghi del Cuore” degli italiani, il FAI e Intesa Sanpaolo hanno già dato voce alle migliaia di segnalazioni raccolte e continueranno a farlo. 45 sono stati finora gli interventi di recupero che hanno restituito a molti luoghi la bellezza originale. Per maggiori informazioni: www.iluoghidelcuore.it


 

ALTRE NOTIZIE

Nei tre giorni del Rito della Luce e del Solstizio d’Estate la bellezza si è manifestata attraverso la riflessione e le arti
Il Rito della Luce di Antonio Presti rinnova la sua forza emotiva con l’Eresia invisibile della Bellezza e allo stesso tempo è pronto a trasfor...
Leggi tutto
Nei tre giorni del Rito della Luce e del Solstizio d’Estate la bellezza si è manifestata attraverso la riflessione e le arti
Il Rito della Luce di Antonio Presti rinnova la sua forza emotiva con l’Eresia invisibile della Bellezza e allo stesso tempo è pronto a trasfor...
Leggi tutto
Cinquegli appuntamenti, tra Valderice e Custonaci, per l’edizione 2019 della rassegna letteraria
Comincia il prossimo 10luglio con l’incontro dedicato al fortunatissimo “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci, la rassegna letteraria “Terrazza d’Auto...
Leggi tutto
71ª stagione lirica del Luglio Musicale Trapanese: al via la vendita dei biglietti
Da oggi prende il via all´Ente Luglio Musicale Trapanese la vendita dei biglietti per tutti gli spettacoli di lirica, danza, opere da salotto. In cart...
Leggi tutto
Disinfestazione: intervento nella notte di martedì 25 giugno. Dalle ore 23 è consigliato chiudere porte e finestre e non lasciare fuori alimenti, panni stesi ed animali
Disinfestazione del territorio comunale: il calendario, a cura della A.FR.A.M. s.r.l, prevede l´intervento marted&ig...
Leggi tutto
rocambolesca evasione del detenuto albanese dalla Casa Circondariale
In merito alla rocambolesca evasione del detenuto albanese dalla Casa Circondariale "San Giuliano" di Trapani si registra l´intervento di Armando Algo...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web